- Giro FVG - https://www.girofvg.com -

Via libera al progetto Mar e Tiaris. Una strategia per 9 comuni

E’ stato presentato al Comune di Grado (mercoledì 13 febbraio 2019, ndr) il progetto di un partenariato pubblico-privato con i Comuni di Aquileia, Staranzano, San Canzian d’Isonzo, Fiumicello Villa Vicentina, Terzo d’Aquileia, Ruda, Cervignano del Friuli e Turriaco per partecipare all’invito per la presentazione di una strategia di cooperazione di sviluppo territoriale riguardante la Misura 16.7 del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2014–2020 della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, adottato formalmente dalla Commissione Europea il 24 settembre 2015.

 

Con Decreto n. 7028/AGFOR del 18.12.2017 è stato approvato l’elenco delle manifestazioni di interesse che hanno superato il punteggio minimo previsto nella prima fase, classificando la strategia Mar e Tiaris al secondo posto con un punteggio di 84,33.

La strategia Mar e Tiaris vuole valorizzare le due maggiori tipicità del territorio: la ruralità, con la sua tradizione e professionalità agricola, e l’offerta turistica, culturale, storica, naturalistica ed enogastronomica. I Comuni del partenariato intendono migliorare e ampliare l’offerta con un progetto che mira a mettere in rete l’intero territorio e a sensibilizzare cittadini e turisti allo sviluppo sostenibile, proponendo buone pratiche (riduzione spreco, percorsi salute, cibo sano) verso un migliore stile di vita.

Il territorio della strategia, sito nel quadrante meridionale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, è costituito da 9 Comuni che, complessivamente, interessano una superficie di 313 km2 (compresi i 90 km2 di laguna) con una popolazione di circa 54 mila abitanti.

 

Sono state selezionate 10 aziende agricole che eseguiranno i seguenti investimenti:

Ti potrebbe interessare anche...  Musica Cortese 2020 - Festival Internazionale di Musica Antica

Con lo stesso avviso di manifestazione d’interesse sono state ricercate anche le strutture ricettive e ristorative; all’invito hanno aderito: Hotel Astoria, Hotel Savoy, Hotel Hannover; Ristorante L’Androna, l’Hotel Ristorante Marea, Pizzeria Trattoria La Serenella, GIT Grado Impianti Turistici, Stabilimento Balneare Costa del Sol di Pineta e Stabilimento Balneare Airone di Pineta.

Sono stati individuati 4 edifici che hanno una valenza importante dal punto di vista strategico e che necessitano di interventi per il loro recupero e ripristino:

Attraverso la realizzazione di 10 aree di sosta verranno valorizzati alcuni luoghi poco conosciuti ma molto importanti dal punto di vista storico, culturale, archeologico, naturalistico e paesaggistico. Dal parco dell’Isonzo da entrambi i lati (Ruda e Turriaco), alle risorgive (Ruda, Strassoldo, Fiumicello Villa Vicentina, alla Laguna con un bel percorso denominato “Il salmastro” di Km 28,61 e che a partire da Terzo di Aquileia si affaccia sulla laguna toccando il territorio del Comune di Grado e Aquileia. Le aree archeologiche e storiche saranno valorizzate grazie al supporto della Fondazione Aquileia e gli interventi verranno realizzati a cura dei Comuni Aquileia, Cervignano del Friuli e San Canzian d’Isonzo.

Ti potrebbe interessare anche...  Lufthansa riparte da Trieste Airport: dal 1° ottobre collegamento con Monaco di Baviera

Gli itinerari previsti sono quindi 5, oltre all’ “Itinerario del mare” (30 Km) e “Il salmastro” (Km 28,61), sono stati previsti: l’ “itinerario delle riserve naturali tra le terre di bonifica” ( km 18,52), l’ “Itinerario agro archeologico” (Km 44,12) e l’ “Itinerario del Parco dell’Isonzo” (Km 25,91).

Per le aree naturalistiche questo territorio la fa da padrone trovandosi in un territorio che ingloba la laguna di Grado, la Riserva Naturale Regionale della Valle Cavanata e la Riserva Naturale Regionale della Foce dell’Isonzo, anche quest’ultime sono partner della strategia.

Verranno sistemate ed adeguate al transito ciclopedonale circa 5 Km di strade e complessivamente sono stati individuati 147,15 Km di itinerari che sfruttano la mobilità lente con ippovie, cammini, percorsi ciclabili e vie d’acqua.

Le vie lente saranno dotate di segnaletica univoca su tutto il territorio e in ogni Comune sarà installato un Totem digitale touch screen che darà tutte le informazioni necessarie ed un barometro contabici per monitorare il numero e la frequenza dei passanti. Sono previsti anche la creazione sito web, applicazioni multimediali, piattaforme digitali, video, allestimenti digitali e un marchio del territorio.

Con Mar e Tiaris le Amministrazioni Comunali e gli altri partner coinvolti hanno progettato di ottenere nel breve periodo:

Ti potrebbe interessare anche...  Il turismo italiano contribuisce all'economia piu' di Francia e Spagna 

 

Nel medio-lungo periodo la strategia permetterà di:

Il budget complessivo per gli interventi di cui sopra ammonta ad
€ 2.584.130,00.

 

Fonte: Comune di Grado