- Giro FVG - https://www.girofvg.com -

PromoTurismo Fvg e Costa Crociere: ora tutta la regione si apre ai croceristi

Nuovi prodotti e offerte alla scoperta della regione

Una collaborazione tra le autorità del Friuli Venezia Giulia e la Costa Crociere per articolare una offerta turistica che coinvolga non soltanto il capoluogo giuliano ma l’intera regione Fvg con studiati percorsi e prodotti è in corso per “catturare i flussi che transitano intorno a Trieste”, come è stato indicato nel corso di una conferenza stampa in Regione proprio per presentare l’iniziativa, il cui intermediario è il braccio operativo turistico della Regione Fvg, PromoTurismo.

Una collaborazione che ha già portato ad oltre 30 toccate di grandi navi a Trieste nel 2022.

SONDAGGIO COSTA CROCIERE

La Costa Crociere attraverso un sondaggio e uno studio che ha analizzato cento esperienze per scoprire il territorio, dalla prima settimana di luglio saranno proporrà ai propri clienti tre percorsi per i crocieristi che giungeranno a Trieste: le zone del Collio, di Aquileia e del Carso.

Sono allo studio spettacoli specifici e anche una Card Fvg.

Dall’altro lato, la proposta prevede anche cene con prodotti tipici della regione.

Come è stato sottolineato, attenzione sarà destinata alla sostenibilità ambientale e non solo e alla formazione: le guide hanno già fatto un primo passo per imparare a narrare i luoghi con la scuola Holden, poi in autunno completeranno la formazione.

Rossella Carrara di Costa crociere ha ricordato che negli ultimi due anni sono stati intervistati oltre 30mia passeggeri, comprendendo che i crocieristi cercano esplorazioni autentiche. Quella tra Trieste e la Costa è una relazione cominciata nel 2009 quando la compagnia rilevò una quota del molo crocieristico.

Inoltre, secondo uno studio, 7 vacanzieri su 10 vogliono tornare lì dove sono stati in crociera.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, che ha parlato di “meraviglioso rapporto si è creato con Costa” e sottolineando che “sono 500mila o 750 mila i turisti in arrivo con le navi a Trieste ogni anno”.

Ti potrebbe interessare anche...  Feste e Sagre dell’Oca 2022 in Friuli Venezia Giulia

ALLA SCOPERTA DELLA GASTRONOMIA

E’ intervenuto anche il governatore del FVG, Massimiliano Fedriga: “Un’importante partnership strategica che permetterà ai numerosi croceristi che sbarcano a Trieste di conoscere le eccellenze enogastronomiche e culturali della regione. Si tratta di un altro importante risultato conseguito sull’onda della campagna ‘Io sono Friuli Venezia Giulia’, attraverso la quale abbiamo canalizzato le risorse facendo massa critica e promuovendo il territorio a livello internazionale”.

Il progetto, ‘Il Friuli Venezia Giulia sale a bordo di Costa Crociere‘ che sarà realizzato in collaborazione con PromoTurismoFVG, prevede la proposta dell’enogastronomia regionale nel menù (curata dallo chef Kevin Gaddi) a bordo delle navi, la promozione di escursioni con allo studio mete come il Collio, l’area archeologica di Aquileia, il territorio del Carso e, infine, concerti musicali ad hoc nei teatri storici più rappresentativi della regione.

Come ha sottolineato l’assessore Bini, va messo in evidenza il grande lavoro fatto per arrivare a questo accordo di collaborazione tra Costa e la Regione, “soprattutto in considerazione della diffidenza che in certi ambienti veniva alimentata sulla potenzialità delle crociere per lo sviluppo del turismo a Trieste. Una potenzialità oggi avvalorata dalle cifre in costante crescita e dall’opportunità che un numero significativo di persone visiti le località, le aree monumentali e le bellezze ambientali dell’intero territorio regionale”.

“Questa iniziativa – ha aggiunto – si inserisce in un momento di grande sviluppo del settore turistico del Friuli Venezia Giulia. Ha pagato l’aver dato impulso fin dall’inizio del mandato a una promozione spinta che ha raggiunto quote significative di mercato, facendo conoscere un’offerta complessiva che in passato non era stata sufficientemente veicolata al di fuori dei confini regionali”.

Ti potrebbe interessare anche...  Gratis il biglietto del treno per chi va in vacanza in Friuli Venezia Giulia

“I numeri dicono – ha concluso Bini – che siamo cresciuti in maniera importante e che ci stiamo proiettando a diventare una delle regioni più ricercate d’Italia. Questo testimonia che siamo sulla strada giusta, valorizzando al meglio le peculiarità di un territorio che oggi ha nel turismo un vero fattore strategico di sviluppo economico in un quadro in cui i margini di crescita sono ancora ampi”.

CONTINUA A LEGGERE IN GIRO