In attesa del tradizionale FESTIVAL DI PRIMO MAGGIO, domenica 26 aprile presso l’area eventi del aereocampo di Borgo Grotta Gigante ritorna, dopo lo straordinario successo delle passate edizioni, l’evento ormai tradizionale, particolare e tipicamente triestino: l’Osmizada, una domenica di festa, musica, compagnia, divertimento per tutte le età, la prima vera scampagnata di primavera.
Come sempre non mancheranno le stratosferiche griglie, il vino e la birra a farne da dovuto contorno.

E non dimentichiamo il classico “giro” delle osmize…..

copertina_cartina_osmize_e_agriturismo_2015_630x340

I T.H.C. sono un gruppo musicale di Monfalcone (GO) nato nel 1997, molto noto nell’ambito locale.
Le canzoni, quasi esclusivamente cover di brani noti, sono riscritte in forma goliardica utilizzando il dialetto bisiaco (con un lessico “italianizzato”, come nella parlata corrente). Si sciolgono, dopo l’ultimo concerto alla sagra di roiano (TS), l’8 agosto 2003. Di seguito, i tre dischi pubblicati dal gruppo (in ordine d’uscita), che assieme ai gadget (portachiavi, ciondoli, etc.), sono oggi oggetto di culto. Dopo 5 anni di inattività sono ritornati live il 24 maggio 2008 all’Ausonia e il 12 giugno alla festa del vino a Monfalcone presentando diversi pezzi inediti tra cui “El cesso”, “No global”, “Che svago…coi anunci del Picolo”, e la significativa “Bisiachi soto asedio”. In un primo momento questi due concerti sono sembrati degli eventi isolati ma non è esclusa l’uscita di un nuovo album di inediti per la gioia di migliaia di fan.

Il connubio perfetto è presto fissato, ad arricchire la voglia di “viva la e po’ bon” arriva il fenomeno mediatico degli ultimi anni, Riki Malva.
La storia artistica di Riki Malva comincia con una band che ha fatto la storia di canzoni trash rivisitate sulla base di tracce ben più famose, quegli Scoverciai che prima del loro scioglimento a causa di motivi lavorativi di alcuni dei componenti della band, incisero ben 12 CD. È nel giugno 2007 che nasce Riki Malva e da subito intuisce che l’era dei social network può dare una spinta in più ai suoi lavori. È qui che il contributo con gli smanettoni del video di Robe Fatte Cacao permette a Riki Malva di sfondare i tubi catodici e schermi lcd di molti triestini e non: “lupi del caos”, “casa mia”, “reggaestin” sono le coproduzioni che fanno impennare il canale Youtube di Riki. Il resto è ormai storia recente, tanto che la parodia di Arisa – Sincerità (rivisitata da Riki Malva con un secco “Verginità”), riesce addirittura ad approdare fra le righe del Corriere della Sera: [omissis] ma pure (e soprattutto) ragazzoni che s’infilano una parrucca e s’inventano su quelle note «Verginità» e intonano: «A volte sembrerà incredibile, ormai non credo all’impossibile, vergine per l’eternità». Questo è Riki Malva.

Il popolare musicista triestino e parody-maker Maxino si esibirà sotto il tendone di Borgo Grotta insieme a Flavio Furian. Maxino sta spopolando sul web grazie alle clicatissime parodie, molto apprezzate sono quelle delle sue reinterpretazioni dei successi del festival di Sanremo; da Gigi D’Alessio a Frankie-Hi-NRG, da Arisa a Liretta Goggi e Massimo Ranieri.

Info: Associazione Culturale Altramusica