- Giro FVG - https://www.girofvg.com -

Note e Parole in Rifugio, Borderwine, Girarifugi – Montagne del Friuli Venezia Giulia

30 Giugno 2018a27 Ottobre 2018

 

ASSORIFUGI ha in programma un ricco calendario di eventi e proposte per l’estate 2018, con rassegne, girarifugi e vini in quota: da sabato 30 giugno a sabato 27 ottobre 2018 incontri culturali e concerti (con assaggi di malga e vini) tra i rifugi del Friuli Venezia Giulia.

 

Racconti e suoni in quota. Dal ’68 ai fucilati di Cercivento, dalle storie di emigrazione alpina ad Alessandro Gogna, dall’alpinismo solitario di Vladimiro Dougan alle sonorità della chitarra del grande Adriano Del Sal, dalle improvvisazioni di un classico quartetto jazz a quelle di una formazione di ottoni provenienti da tutta Italia.
Cinema, teatro, incontri con i protagonisti della storia dell’alpinismo e tanta musica nella dimensione raccolta e condivisa del rifugio.

Girata la boa dei vent’anni di attività, Assorifugi (l’associazione dei gestori alpini del Friuli Venezia Giulia che raggruppa 25 rifugi dalle Alpi Giulie al Cadore) è pronta a partire con il nuovo programma di incontri, concerti e proposte enogastronomiche.

 

Dal 30 giugno al 2 settembre le rassegne di Note e Parole in rifugio, curate da Valter Juretig e Luciano Santin.

Cinque concerti al Rifugio Calvi (8 luglio), al Rifugio Pelizzo (15 luglio) al Rifugio Gortani (22 luglio) al Rifugio Giaf (29 luglio) e al Rifugio Tolazzi (2 settembre): Jazz 4tet di Fantin, Zaninotto, Turchet, Colussi; il chitarrista Adriano Del Sal; i Kujacoustic; il duo Ansahman; i Brassevonde).

Cinque incontri culturali con registi, attori, alpinisti al Rifugio Fratelli De Gasperi (30 giugno), al Rifugio Gilberti (14 luglio), alla Staipo da Canobio (28 luglio), al Rifugio Chiadinas (25 agosto) e al Rifugio Divisione Julia (26 agosto): i film Cercivento e Domandando di Dougan di Giorgio Gregorio; Alessandro Gogna con l’alpinismo del ’68; un ricordo del poeta Leo Zanier; la Guerra Mondiale di Gabriele D’Annunzio.

 

E poi la giornata di Libera Terra (22 luglio), quattro incontri dedicati alle degustazioni di vini naturali (7 luglio, 18 agosto, 8 settembre, 27 ottobre) con Border Wine e il gioco del Girarifugi che fa vincere la maglietta 2018.
Al termine di ogni incontro degustazioni di prodotti di malga in collaborazione con l’Agenzia regionale per lo sviluppo rurale – ERSA FVG.

 

La partecipazione ai concerti e agli incontri è gratuita.
In caso di maltempo gli appuntamenti si terranno all’interno dei rifugi
.

 

Il programma del 2018

Vedi il pdf con tutte le informazioni cliccando qui

 

Sabato 30 giugno ore 21 e domenica 1 luglio ore 11
Rifugio De Gasperi
Cercivento, una storia che va raccontata.

La vicenda dei quattro ragazzi friulani deliberatamente uccisi dal fuoco amico, film di Giorgio Gregorio, con la presenza dell’autoreIl 23 giugno 1916 a due plotoni del battaglione “Monte Arvenis” viene impartito l’ordine suicida di assaltare la vetta del Cellon, sopra il passo di Monte Croce Carnico, attaccando allo scoperto, sotto il tiro delle mitragliatrici, senza copertura d’artiglieria. Di fronte al rifiuto, e alla controproposta di attaccare di notte, o con il favore della nebbia, venne decisa una decimazione sub specie iuris. A un secolo di distanza da questa pagina nera della storia nazionale, malgrado le numerose e corali prese di posizione dell’opinione pubblica e delle istituzioni (appelli web, voti unanimi dei consigli regionale e provinciale di Udine), persistono resistenze alla riabilitazione. E un testo di legge votato da tutta la Camera, si è insabbiato al Senato.

 

Sabato 7 luglio dalle 12 alle 18
Rifugio Gilberti (Canin)
Degustazione vini e alimenti con Border Wine e ERSA

La degustazione, gratuita, coinvolgerà 3 produttori di vino naturale e 3 produttori agroalimentari della Regione per ciascun rifugio

 

Domenica 8 luglio – ore 15
Rifugio Calvi
Fantin, Zaninotto, Turchet, Colussi JAZZ 4ET

Il quartetto si è costituito recentemente ed è formato da musicisti friulani dediti all’improvvisazione, genere che li ha portati a collaborare con importanti nomi della scena jazz e pop internazionale. Propone un repertorio variegato, con brani di propria composizione e arrangiamenti di alcune delle più note

Nevio Zaninotto -Sax Tenore e Soprano ; Rudy Fantin – Pianoforte ; Alessandro Turchet  –  Contrabbasso ; Luca Colussi – Batteria

 

Sabato 14 luglio Ore 15.30
Rifugio Gilberti
“Ce n’est qu’ un debut”

Conversazione con Alessandro Gogna
Cinquant’anni fa il mondo fu percorso da una ventata di ribellioni, nel nome dell’“immaginazione al potere” e delle grandi rivendicazioni civili e sociali. La nuova prospettiva andò a toccare anche il mondo dell’arrampicata, teorizzando la pace con l’Alpe attraverso il piemontese “Nuovo mattino”, ma anche il ritorno ai fair means di Mummery (è esattamente di mezzo fa lo storico pezzo sull’“Assassinio dell’impossibile”, firmato dalla giovane promessa Reinhold Messner). Tra quanti coniugarono impegno politico e alpinistico, anche Guido Rossa, che avrebbe testimoniato con la vita il tradimento dell’aspettativa sessantottina.

 

Domenica 15 luglio – ore 15.30
Rifugio Pelizzo –
Adriano Del Sal

Dopo essersi diplomato con lode al Conservatorio Tomadini, ha frequentato masterclass con David Russell, Manuel Barrueco, Stefano Grondona, Angelo Giardino, Alberto Ponce e Carlo Marchione e si è imposto come uno dei più significativi giovani interpreti degli ultimi anni per talento musicale, sensibilità artistica e dominio tecnico dello strumento. Invitato a numerosi festival internazionali, svolge una intensa attività concertistica; la partecipazione a competizioni nazionali e internazionali gli è valsa dodici primi premi. Attualmente insegna chitarra al Conservatorio di Vienna. Il programma in forma di recital propone brani originali per chitarra che affianca ai brani del tardo romanticismo, citazioni gitano-andaluse, adattamenti di musiche di Morricone e una trasposizione del trittico di Bach. Suona una chitarra del liutaio tedesco Matthias Dammann.
Adriano Del Sal – Chitarra

 

Domenica 22 luglio – ore 15
Rifugio Gortani
Kujacoustic

Suggestivo incontro musicale tra strumenti diversi quali il mandolino americano, la chitarra flamenca e il contrabbasso che genera sonorità originali, fresche e piene di suggestioni. Tra cascate di arpeggi e improvvisazioni funamboliche il programma inanella brani originali, struggenti melodie irlandesi, baldanzosi ritmi flamenchi, arie medievali con tocchi mediorientali.
Massimo Gatti mandolino americano ; Michele Pucci  chitarra flamenca ; Alessandro Turchet contrabbasso

 

Domenica 22 luglio
Giornata di Libera Terra
Nei rifugi convenzionati, in collaborazione con Bottega del Mondo e Libera Terra: la Montagna celebra la libertà dalle mafie. E lo fa portando qui il buono e il sano che nasce in quelle terre sequestrate alla mafia in Sicilia, Puglia, Calabria e Campania. Si rinnova anche quest’anno la collaborazione tra Assorifugi FVG e Libera Terra, la rete fondata da Don Luigi Ciotti delle cooperative produttrici di alimenti biologici sulle terre sottratte alle mafie. Un’occasione per sostenere con- cretamente speranza e legalità, per un circuito di economia rinata nel rispetto dei diritti dei lavoratori e dell’ambiente. L’iniziativa è appoggiata da Libera, dal Consorzio Ctm Altromercato, dal Coordinamento Nazionale Rifugi e dalla Bottega del Mondo di Udine.

 

Sabato 28 luglio ore 18
Staipo da Canobio
Tutto fu ambito e tutto fu tentato
Spettacolo con Marzia Postogna, Massimo Somaglino, Cristina Santin e Veronica Vascotto.

Tra le figure che spiccano prima, durante e dopo la Grande guerra, quella di Gabriele D’Annunzio, letterato, tombeur de femmes, agitatore e promotore della causa bellica, poi animatore della “Marcia di Ronchi” e di quello straordinario laboratorio politico che fu la Repubblica del Carnaro. Una esperimento dal quale si sarebbero potuti schiudere  per il Nord est e forse per l’Italia orizzonti di modernità, e che diventò invece un giacimento di slogan e simboli di cui si nutrì il fascismo. D’Annunzio, però,  fu anche altro.

 

Domenica 29 luglio – ore 15
Rifugio Giaf
Ansahman

Ansahman in armeno significa ‘illimitato’, ‘senza confini’. Le due componenti del complesso, una triestina e una newyorkese di adozione, si sono incontrate attraverso l’esplorazione di un patrimonio musicale del quale presentano una breve silloge: per lo più canti d’amore, spesso tristi – che vengono dedicati alla memoria di quanti, cent’anni fa, si persero nel genocidio. E anche a chi, ovunque nel mondo, si ritrovi lontano da casa, lontano dalle proprie amate ‘fontane’, vivendo vite ‘piene di tempeste’.

Anaïs Alexandra Tekerian – Voce; Anna Garano  – Chitarra

 

Sabato 18 agosto dalle 12 alle 18
Rifugio Pellarini (Jôf Fuart)
Degustazione
Le degustazioni gratuite, coinvolgeranno 3 produttori di vino naturale e 3 produttori agroalimentari della Regione per ciascun rifugio.

 

Sabato 25 agosto ore 18
Rifugio CHIADINAS
Libars di scugnî là – Friulani, migranti immemori
Omaggio a Leo Zanier, reading e riflessioni con Gian Paolo Gri e Massimo Somaglino

Il Friuli è storicamente terra di migranti. Ancora poco più di cinquant’anni fa migliaia di lavoratori partivano dalla Piccola Patria per cercare fortuna, adattandosi ai lavori più ingrati e pericolosi (Marcinelle docet). Ne ha raccontato la dolorosa epopea l’alta voce poetica di Leonardo Zannier, cui “Libars di scugnî là” – il titolo di una sua silloge – vuole rendere omaggio, offrendo anche qualche spunto di riflessione sull’Italia e sull’Europa dell’accoglienza.

 

Domenica 26 agosto, ore 18
Rifugio DIVISIONE JULIA
Domandando di Dougan
Film di Flavio Ghio, regia di Giorgio Gregorio

Il triestino Vladimiro Dougan, fu discepolo prediletto di Julius Kug. «Una parte di me stesso», lo definì herr Doktor. «Se fossi il re delle Giulie, dovrebbe essere il principe ereditario. Quando io non sono potuto più andare in montagna, ha proseguito nel mio senso la sistematica esplorazione alpinistica delle Giulie. I più grandi problemi li ha risolti lui».
Dougan fu un accademico di spicco, componente del gruppo francese Haute Montagne, compì prime ascensioni rilevanti, compilò una guida del Montasio, ma la sua figura è stata dimenticata.
Il film, che viene presentato dal regista e dall’autore dei testi, vuol far riemergere dall’oblio la sua figura e la sua concezione devota e intimistica dell’alpinismo.

 

Domenica 2 settembre – ore 15
Brassevonde
Rifugio Tolazzi –

L’ensemble di ottoni “ Brassevonde ” si è costituito nel 2001 ispirandosi alla consolidata tradizione dei più affermati gruppi diffusi in ogni parte del mondo. Il nome gioca sulla doppia valenza del significato di “brass” che, pensato in lingua inglese significa “ottoni” e pensato in lingua friulana significa “bravi”. Considerando che “vonde” in friulano significa “basta”, potremmo leggere il nome come “bravi e basta” oppure “ottoni e basta” all’ascoltatore decidere di volta in volta quale significato attribuire.

Componenti formazione:
Andrea Picogna, Enrico Tavano, Gianni Dordolo, Massimo Degano – Trombe; Fabio Forgiarini, Nicola Fattori – Corni; Gianpietro Zanini, Marco Maiero, Federico Marazzi – Tromboni; Aldo Martinuzzi – Tuba in fa; Massimo Tomadini – Tuba in do/sib

 

Sabato 8 settembre dalle 12 alle 18
Rifugio Marinelli (Coglians)
Degustazione

Le degustazioni gratuite, coinvolgeranno 3 produttori di vino naturale e 3 produttori agroalimentari della Regione per ciascun rifugio.

 

Sabato 27 ottobre dalle 12 alle 18
Rifugio Pelizzo (Matajûr)
Degustazione

Le degustazioni gratuite, coinvolgeranno 3 produttori di vino naturale e 3 produttori agroalimentari della Regione per ciascun rifugio.

I 25 rigugi associatiI

1.Rifugio Calvi (Veneto)
Alpi Carniche . Monte Peralba 0435 469232

2. Rifugio Chiadinas
Alpi Carniche Monte Crostis 347 2287946

3. Rifugio Chiampizzulon
Dolomiti Pesarine 348 2208808

4. Rifugio Corsi
Alpi Giulie – Jôf Fuart 0428 68113

5. Rifugio De Gasperi
Alpi Carniche – Clap Grande 0433 69069

6. Rifugio Di Brazzà
Alpi Giulie – Jôf di Montasio 346 2280072

7. Rifugio Divisione Julia
Alpi Giulie Canin-Montasio 0433 54014

8. Rifugio Fabiani
Creta di Timau 3313672786

9. Rifugio Flaiban-Pacherini
Dolomiti Friulane Pramaggiore 0433 88555

10. Rifugio Giaf
Dolomiti Friulane Cridola-Monfalconi 0433 88002

11. Rifugio Gilberti
Alpi Giulie Canin 0433 54015

12. Rifugio Gortani
Alpi Carniche Osternig 331 7907427

13. Rifugio Kugy
Alpi Giulie Jôf Fuart 0428 60340

14. Rifugio Marinelli
Alpi Carniche Coglians 0433 779177

15. Rifugio Monte Ferro
Alpi Carniche Monte Rinaldo 392 9733806

16. Osteria Osteai
Pieria di Prato Carnico 3358160818

17. Rifugio Pelizzo
Matajûr 0432 714041

18. Rifugio Pellarini
Jôf Fuart 349 2809282

19. Rifugio Piani del Cristo
Chiadin 333 3687599

20. Rifugio Solarie
Colovrat 331 1926400

21. Rifugio Sorgenti del Piave (Veneto)
Peralba  334 7799175

22. Rifugio Staipo da Canobio
Alpi Carniche Cogliàns 347 4099269

23. Rifugio Tolazzi
Coglians 338 9093816

24. Tolmezzo Campo Base
Infopoint Promoturismo FVG 0432 44898

25. Refugio Maricunga
Atacama – Chille +569 73381420

 

La partecipazione ai concerti e agli incontri è gratuita.
In caso di maltempo gli appuntamenti si terranno all’interno dei rifugi
.

Vedi il pdf con tutte le informazioni cliccando qui

 

Il programma della stagione 2018 di ASSORIFUGI è reso possibile grazie alla collaborazione con Regione FVG, PromoTurismoFVG, Comune di Tolmezzo, ERSA, Banca Popolare di Cividale, Punto Sport di Daniele Kratter Sappada e Libera Terra.

Info:
Assorifugi Associazione Gestori Rifugi Alpini del Friuli, Veneto e CarinziaFB
Promoturismo FVG Tarvisio — tel. 0428 2135
Promoturismo FVG Carnia — tel. 0433 44898
IAT Sappada — tel. 0435 469131.