- Giro FVG - https://www.girofvg.com -

Nel cuore della primavera! Passeggiate ed escursioni con guida tra i colori della natura

Ricominciano le Esperienze insieme a ForEst!
Non vediamo l’ora di riprendere da dove avevamo lasciato.

La piena esplosione dei colori e delle forme dei fiori selvatici ci attende! La primavera è la stagione che riserva le più belle sorprese per tutti gli appassionati delle molteplici espressioni della “vita” naturale e selvatica.

Ecco le prossime proposte di ForEst per accogliere al meglio la stagione primaverile.
E non si tratta solo di escursioni!

E presto altre escursioni arricchiranno il calendario delle uscite.

NB: Raccomandiamo sempre di leggere con attenzione tutti i dettagli delle escursioni, la descrizione del percorso e l’equipaggiamento richiesto 😉

 

PROSSIME INIZIATIVE IN PROGRAMMA


Venerdì 18 Giugno (Tardo pomeriggio)
Escursione nei boschi del Rio Cornaria

Alle spalle della prima cerchia morenica e a breve distanza da Udine, si apre un vasto ed ondulato mondo che riserva sempre numerose sorprese se si sceglie di esplorarlo con un mezzo a noi caro: i nostri piedi!
Punto di partenza (e di arrivo) del nostro itinerario sarà l’Agriturismo “Baite sot lis stelis” di Modoletto (UD) (Azienda Agricola Pividori Fabio).
Ci inoltreremo nelle ondulate campagne del Friuli Collinare, scendendo verso il Cormor e la valle del Rio Cornaria, solitario ruscello ricco di sorprese dal punto di vista paesaggistico e naturalistico, muovendoci su sentieri tra boschi e altri ambienti diversi tra loro.
Rientreremo poi alla “Baite”, dove potremo ampiamente recuperare le energie gustando i salumi di produzione propria (a km.0) e i formaggi delle latterie vicine.

Vedi il programma completo dell’escursione cliccando qui


Sabato 19 Giugno Pomeriggio/Sera
Tramonti d’Estate – La Sella della Bora
Inseguendo il vento in Val Rosandrao

Festeggiamo la Giornata mondiale del Vento con un’escursione che ci porterà nei luoghi dove soffia più forte che altrove: la Sella della Bora.
Partiremo da Bagnoli per addentrarci nel cuore della Riserva Naturale della Val Rosandra: antichi sentieri che attraversano la boscaglia e le pietraie carsiche ci condurranno fino al punto più panoramico dove lo sguardo si apre su tutta la Valle e le alture circostanti, la città e il golfo.
È proprio qui, sulla Sella della Bora, che i refoli prendono la rincorsa per scendere a scompigliare Trieste e il mare.
Tra le fioriture che sfidano la forza del vento inseguiremo il percorso delle raffiche dall’alto, fino a farci sorprendere dal tramonto che preannuncia l’arrivo dell’estate.
Scenderemo al punto di partenza con le ultime luci del giorno che ci accompagneranno tra landa, calcari, flysch e pini neri.

Vedi il programma completo dell’escursione cliccando qui


Cliccando qui puoi vedere il programma completo delle escursioni e le anticipazioni delle prossime uscite

… altre uscite si aggiungeranno presto!


〉〉〉〉〉〉〉 * * * * 〈〈〈〈〈〈〈

PRENOTAZIONE

Per partecipare alle uscite è necessario prenotare inviando mail a [email protected]
oppure contattando
Marco Pascolino  – 339 5220309 o Stefania Gentili – 333 4374335
Le escursioni sono a numero chiuso: Posti limitati !!!

NOTE
In caso di leggera instabilità meteorologica sarà assicurata la presenza della guida. Se previsto grave maltempo, o per impraticabilità del tracciato, l’escursione verrà annullata o subirà variazioni nel programma. Gli iscritti saranno avvisati tramite sms/mail entro il giorno precedente.
Si fa affidamento alle previsioni di Osmer – www.meteo.fvg.it come garanzia di attendibilità.

Info: Studio Naturalistico ForEst – ForEst su FB

 


E queste sono le uscite che abbiamo già fatto, e che speriamo non vi siate persi…


Sabato 8 maggio (mattino)
Alla scoperta delle piante commestibili di S. Leonardo

Passeggiata tra i fiumi e le cascate di San Leonardo alla scoperta delle erbe commestibili di Primavera

Ti potrebbe interessare anche...  Da Aquileia a Betlemme

In questa passeggiata alla ricerca delle erbe commestibili di Primavera attraverseremo i fiumi Cosizza ed Erbezzo e
risaliremo il sentiero che porta alle cascate di Kot.
Esploreremo il sottobosco di carpini e le rive soleggiate dei torrenti che attraversano le frazioni di San Leonardo
per poi tornare ad Osgnetto, alla Trattoria Da Nati, dove mangeremo piatti tipici preparati con alcune delle erbe da noi incontrate.

Vedi il programma completo dell’escursione cliccando qui


Domenica 9 maggio (mattina)
Il grande modellatore e il gioiello blu

Un semplice percorso per conoscere il grande modellatore della regione, il Tagliamento, e uno dei suoi gioielli più preziosi: il Lago di Cornino.

Il Tagliamento, Re dei Fiumi Alpini e padre modellatore delle forme del Friuli, trasporta la variopinta testimonianza delle nostre montagne così noi proveremo a intuire l’origine geografica dei ciottoli dalle diverse sfumature!
Sempre questo magico fiume ci regala quel gioiello blu che il Lago di Cornino, ubicato tra il corso del grande fiume e le rupi dove nidificano i grifoni.

Chiuderemo in bontà con la preziosa degustazione preparata dal ristorante Ai Glicini di Cornino

Vedi il programma completo dell’escursione cliccando qui


Domenica 9 maggio
In Cammino verso Castelmonte

Una giornata di Cammino in direzione dell’antico borgo e santuario di Castelmonte. All’ombra dei boschi e tra le mille fioriture della Valle dello Judrio, cammineremo con la splendida luce dei pomeriggi di Maggio.

Una giornata di Cammino in direzione dell’antico borgo e santuario di Castelmonte, inseguendo i passi di innumerevoli pellegrini e viandanti che calcano questi antichi sentieri da tempo immemorabile.
All’ombra dei boschi e tra le mille fioriture della Valle dello Judrio, saliremo a Castelmonte e ridiscendendo a Prepotto con la splendida luce dei pomeriggi di Maggio.
Una giornata faticosa ma straordinariamente appagante.
Si ricomincia!

Vedi il programma completo dell’escursione cliccando qui


Sabato 15 maggio (pomeriggio)
I Magredi di Firmano

Escursione guidata tra la forra del Natisone e i Magredi di Firmano, con ristoro conclusivo. In collaborazione con Pro Loco Buri.

Pomeridiana esplorazione delle distese prative dei Magredi di Firmano.
Una piacevole passeggiata alla scoperta delle peculiarità botaniche della zona, a due passi dal Natisone e dalla sua splendida
forra, dove il fiume scorre incassato in ripide pareti in conglomerato.
Un doppio ambiente molto vario e di grande interesse anche in ambito europeo, dato che l’area rientra nella grande rete ecologica dei siti della Rete Natura 2000.
Al rientro, nell’ora del tramonto, recupero energetico con una piccola degustazione di prodotti del territorio!

Vedi il programma completo dell’escursione cliccando qui


Sabato 15 e domenica 16 maggio
Le Valli del Natisone da cima a fondo

Due giorni di escursioni alla scoperta delle Valli del Natisone, dalla cima più alta, il Matajur, alle cascate Kot nel fondovalle.

Vedi il programma completo dell’escursione cliccando qui


Sabato 22 maggio (pomeriggio)
Sui Magredi del Cellina

Visita guidata all’ultima Steppa: i Magredi del Cellina. Geomorfologia, incredibili fioriture e sorprendenti rivelazioni faunistiche. In collaborazione con TrekkOver.

Sarà strano parlare di “acqua” in un ambiente così arido e pietroso, dove di acqua non se ne vede per chilometri! Eppure è sempre lei l’artefice indiscussa della costruzione di uno degli ambienti più suggestivi e solitari della nostra Regione: i Magredi del Cellina.
Un’enorme distesa di ciottoli, ghiaie e sabbie che pare anticipare un luogo desertico e privo di vita, ma non è affatto così!
L’escursione si snoda tra prati magri ammantati da coloratissime e pregiatissime fioriture, riparo per importanti specie di animali selvatici, che qui trovano un ambiente ideale lontano dagli insediamenti umani.
Siamo pronti, dunque, a questo Viaggio nella Steppa friulana, per ammirare le calde luci del tardo pomeriggio in questo luogo straordinario!

Vedi il programma completo dell’escursione cliccando qui


Ti potrebbe interessare anche...  Note e Parole in Rifugio 2021

Domenica 23 maggio
La sorgente Očena e i boschi di Porzus

Escursione botanica guidata a Porzus in direzione della nascosta Sorgente Očena, in collaborazione con la Pro Loco Amici di Porzus alla scoperta dello spartiacque tra Torre e Natisone.

Da Porzus, vero balcone sulla Pianura Friulana, ci addentreremo tra le fioriture primaverili dei boschi che lo circondano per raggiungere l’affascinante impluvio della Sorgente Očena, osservando le piante che incontreremo su questo sentiero da poco riscoperto.
Risaliremo poi il versante occidentale del Merzli Uorch per rubargli uno scorcio di panorama e quindi rientrare in paese in tempo per un assaggio di gnocchi alle erbe, che avremo così modo di conoscere con tutti i sensi!

Vedi il programma completo dell’escursione cliccando qui


venerdì 28 Maggio 2021 – (pomeriggio)
Escursione pomeridiana sui Magredi del Cellina

Appuntamento con la visita all’ultima Steppa del nord-Italia: i Magredi del Cellina.
Un ambiente a prima vista arido e piatto, ma che ad uno sguardo più approfondito rivelerà tutte le sue bellezze e peculiarità, che fanno dei Magredi un ambiente unico nella nostra Regione.. e non solo!
Geomorfologia, incredibili fioriture e sorprendenti rivelazioni faunistiche: tutto questo in questa affascinante perlustrazione pomeridiana.

Vedi il programma completo dell’escursione cliccando qui


sabato 29 Maggio 2021 – (pomeriggio)
Passeggiata pomeridiana ai Magredi di Firmano

Escursione guidata tra la forra del Natisone e i Magredi di Firmano, con ristoro conclusivo. In collaborazione con Pro Loco Buri

Pomeridiana esplorazione delle distese prative dei Magredi di Firmano.
Una piacevole passeggiata alla scoperta delle peculiarità botaniche della zona, a due passi dal Natisone e dalla sua splendida
forra, dove il fiume scorre incassato in ripide pareti in conglomerato.
Un doppio ambiente molto vario e di grande interesse anche in ambito europeo, dato che l’area rientra nella grande rete ecologica dei siti della Rete Natura 2000.
Al rientro, nell’ora del tramonto, recupero energetico con una piccola degustazione di prodotti del territorio!

Vedi il programma completo dell’escursione cliccando qui


Domenica 30 Maggio (mattina)
Alle malghe Porzus: sentieri di piccole storie e Grande Storia
Escursione storico-naturalistica

Escursione storico-naturalistica in collaborazione con la Pro Loco Amici di Porzus alla scoperta dei boschi, dei prati e delle malghe.
Da Porzus, ci addentreremo nei boschi in prossimità del paese sino ad arrivare alle Malghe di Porzus, parleremo della storia di questi luoghi, partendo da decine di milioni di anni fa sino ad arrivare al giorno d’oggi, ovviamente in questo percorso incontreremo, alle Malghe di Porzus il momento in cui la Storia ha scritto alcune delle sue pagine su questi rilievi.
Poi in cresta sino al  Merzli Uorch per godere del panorama e quindi rientrare in paese in tempo per un assaggio di gnocchi alle erbe.

Vedi il programma completo dell’escursione cliccando qui


Domenica 30 Maggio (pomeriggio)
Al tramonto sul Monte di Ragogna

Dedichiamo questo tardo pomeriggio di primavera al primo Monte che incontriamo dalla Pianura Friulana.
Stiamo parlando del Monte di Ragogna, altura rocciosa che si erge sul Tagliamento e sul Friuli, e sulla quale tra forre, vasti panorami e fioriture montane l’aria del tramonto non può che annunciarsi spettacolare!

Vedi il programma completo dell’escursione cliccando qui

Ti potrebbe interessare anche...  Notte romantica nei borghi più belli d'Italia

Mercoledì 2 Giugno (mattina)
A Porzus nei boschi della Sorgente Očena
Escursione botanica

Escursione botanica in collaborazione con la Pro Loco Amici di Porzus alla scoperta dello spartiacque tra Torre e Natisone.
Da Porzus, vero balcone sulla Pianura Friulana, ci addentreremo tra le fioriture primaverili dei boschi che lo circondano per raggiungere l’affascinante impluvio della Sorgente Očena, osservando le piante che incontreremo su questo sentiero da poco riscoperto.
Risaliremo poi il versante occidentale del Merzli Uorch per rubargli uno scorcio di panorama e quindi rientrare in paese in tempo per un assaggio di gnocchi alle erbe, che avremo così modo di conoscere con tutti i sensi!

Vedi il programma completo dell’escursione cliccando qui


Mercoledì 2 Giugno
Escursione nelle valli dello Slizza

E mentre attendiamo che sulle alte cime la copiosa neve dello scorso inverno continui il suo lento scioglimento, dedichiamo questa giornata all’esplorazione del Tarvisiano più discosto e meno conosciuto.
Una lunga escursione tra solitari villaggi, pascoli fioriti, imponenti alberi secolari e silenziose foreste nei fondovalle delle vallate alpine più orientali d’Italia, inseguendo le acque dell’avvenente torrente Slizza e dei suoi vivaci affluenti, e sempre sorvegliati dai giganti delle Giulie e dalle ultime Carniche.
Un viaggio giornaliero di scoperta, su un piano inclinato verso la Carinzia e il Danubio!

Vedi il programma completo dell’escursione cliccando qui


venerdì 04 Giugno 2021 – (mattina)
Forest Bathing Esperienziale sull’Altopiano di Curiedi (mattina)

Un’immersione di natura al 100%, dalla divulgazione più propriamente scientifica del territorio che ci ospiterà fino al coinvolgimento dei sensi, delle emozioni e delle percezioni.
Un facile sentiero ci porterà a scoprire l’incredibile ambiente naturale dell’Altopiano di Curiedi, ricco di torbiere di alta quota e di splendidi boschi.
L’esplorazione dell’ambiente naturale culminerà con l’esplorazione del paesaggio interiore, e delle strette relazioni che fanno essere l’Uomo parte della Natura.
Un primo approccio al Forest Bathing come momento di profondo benessere, per esplorare i propri sensi ed entrare in contatto con noi stessi.
Scopriremo come la natura ha la capacità di rilassare, di rigenerare, di aiutare il nostro sistema immunitario, di accendere in noi la curiosità e la volontà di prenderci cura di essa.

Vedi il programma completo dell’escursione cliccando qui


sabato 05 Giugno 2021 – (mattina)
Escursione guidata – I boschi di Savorgnano

Esploreremo i colli che sovrastano l’abitato di Savorgnano immergendoci nei boschi che ne ricoprono falde e versanti.
Risalendo il Rio Maggiore saremo circondati da carpini e ontani e nelle pozze dei suoi affluenti cercheremo un piccolo e protetto abitante di queste terre: l’ululone dal ventre giallo.
Nella salita verso la cresta incroceremo querce e castagni maestosi mentre in discesa raggiungeremo i vigneti da cui si domina la Pianura Friulana.

Vedi il programma completo dell’escursione cliccando qui


sabato 05 Giugno 2021 – (pomeriggio)
Escursione sulle rive del Grande Fiume

Il Fiume: simbolo della vita e del suo fluire. Il Tagliamento, Re dei Fiumi Alpini e corso d’acqua simbolo di una Regione, con i suoi mille rami intrecciati, porta con sè innumerevoli metafore di Vita e di Cammino verso una meta.
Durante questa escursione preserale scopriremo la bellezza delle scarpate di Aonedis e dei terrazzi fluviali , tra fioritissimi magredi e panorami sulle vicine Prealpi.
Ad Aonedis, tra le campagne tra Ragogna e Villanova di San Daniele, scopriremo e ricostruiremo la storia del Grande Fiume, con interessanti osservazioni naturalistiche legate a questo importante corridoio ecologico!

Chiuderemo in bontà con la preziosa degustazione preparata dalla Trattoria Da Catine ad Aonedis di Qua

Vedi il programma completo dell’escursione cliccando qui


domenica 06 Giugno 2021 – (mattina)
Passeggiata sui colli di Buttrio tra boschi e ville

Camminata mattutina sui colli di Buttrio.
In questa escursione in mezzo a boschi, vigne e parchi di alcune ville esploreremo il rapporto tra Uomo e Natura.
Scopriremo come l’intervento umano possa nascondersi anche tra gli alberi e non sia sempre dannoso per gli ecosistemi, tanto da arrivare, in alcuni casi, ad arricchire la biodiversità!
Alla fine dell’escursione Veronica Tomasettig ci accompagnerà a conoscere il parco della Villa di Toppo-Florio, dove l’ambiente e la cultura si fondono.
Per concludere in bellezza sarà possibile fermarsi per un pic-nic nel parco a base di prodotti locali di stagione.

Vedi il programma completo dell’escursione cliccando qui


Domenica 6 Giugno (mattina)
Cattedrali verdi: visita ai roccoli di Montenars

Ci immergeremo in preziosi boschi in cui domina il castagno, in probabile evoluzione verso l’acero-frassineto, una natura di ritorno, perché il paesaggio di cui godremo è stato scolpito dalla attività dell’uomo nei secoli.
Visiteremo alcuni roccoli, ancora oggi conservati e costantemente curati dai loro proprietari, meravigliose strutture arboree, testimoni di un tempo passato.
Al diradarsi del bosco lo sguardo si stenderà sulle Alpi e Prealpi Giulie ma  godrà anche dei colli morenici e della pianura. 

Vedi il programma completo dell’escursione cliccando qui