Eventi

Il futurismo nella fotografia

  • Data: da sabato 5 dicembre 2009 a domenica 7 febbraio 2010
  • Luogo: Pordenone
  • Data inizio: 05-12-2009
  • Data fine: 07-02-2010

da sabato 5 dicembre 2009 a domenica 7 febbraio 2010 Pordenone “Il futurismo nella fotografia” è l’unica mostra che ha un filo diretto tra movimento futurista e fotografia e raccoglie 126 opere originali di grandi esponenti della corrente culturale d’inizio Novecento nelle Sale Espositive della Provincia fino al 7 febbraio 2010 I più importanti nomi del movimento futurista e i loro scatti sono in mostra presso le sale espositive della Provincia fino al 7 febbraio 2010. La mostra Il Futurismo nella Fotografia chiude l’annata di celebrazioni del centenario della corrente culturale-artistica, alla quale nel 2009 sono stati dedicati molteplici spazi e iniziative in tutta Europa. Organizzata dalla Provincia, dalla Fratelli Alinari - Fondazione per la Storia della Fotografia, dal CRAF - Centro di Ricerca e Archiviazione della Fotografia, e curata da Giovanni Lista (studioso del Futurismo noto a livello internazionale), indaga il rapporto tra il movimento futurista e la fotografia. Sono 126 le opere rigorosamente originali esposte in sala - una vera e propria chicca alla portata di tutti (ingresso libero) – e corredate da documentazione storica originale. [caption id="attachment_7504" align="alignleft" width="240" caption="Italo Bertoglio, La luce del suono, 1933, stampa alla gelatina al bromuro d’argento, Fondo Italo Bertoglio, Torino"]Italo Bertoglio, La luce del suono, 1933, stampa alla gelatina al bromuro d’argento, Fondo Italo Bertoglio, Torino[/caption] Ci sono i fratelli Anton Giulio e Arturo Bragaglia, fondatori del fotodinamismo quale nuova estetica fotografica espressamente futurista, ma anche il fotocollage di Paladini e Depero; Pedrotti e Castagneri, ma anche Carmelich, che esplora il campo della foto-performance, e la ritrattistica di Lomiry; poi lo sperimentalismo di Tato, la fotodinamica della Wulz, l’aerografia di Masoero; si trovano Guarnieri e Parisio, la foto-performance di Munari, e Luxardo, Bertoglio, Bricarelli, Pellegrini, Gabinio, Moncalvo e Veronesi, Demanins, Gramaglia, Pannaggi, Unterveger, Ottolenghi, De Giorgio, Balelli, Crivella, Nunes Vais, Badodi, Imoda, Benvenuti e Alinari. Grandi nomi, dunque, ma anche personaggi meno noti e tutti da scoprire in un’estrema sintesi di generi espressivi quali la fotografia multipla, la ritrattistica, il fotodinamismo, l’immagine di stato d’animo, il fotomontaggio, il fotocollage, la manipolazione iconografica, la composizione e il camuffamento d’oggetti, la ricerca iconica, la foto-performance, ma anche la fotografia come strumento sociologico e ideologico, e infine come memoria o possibilità di scandire e fissare l’ufficialità e la vita interna del movimento futurista, le sue occasioni sociali o i riti che cimentavano la complicità del gruppo. Le fotografie, tratte dalle Raccolte Museali Fratelli Alinari e da molte importanti collezioni italiane sia pubbliche che private, rappresentano dunque un excursus fotografico prestigioso di uno dei movimenti artistici più significativi e dirompenti del Novecento. La mostra sarà visitabile dal 5 dicembre 2009 al 7 febbraio 2010 con i seguenti orari: Dal martedì al venerdì: 15-19 Sabato e domenica: 10-19 Lunedì, 25 dicembre 2009 e 1 gennaio 2010: chiuso

Info e prenotazioni: 0434.231418 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Giro
Iscriviti alla nostra newsletter