- Giro FVG - https://www.girofvg.com -

I sogni che volano – L’inchiostro nel segno – Stamperia d’Arte Albicocco


Da venerdi’ 15 mrzo a domenica 26 maggio 2013 il piano terra dell’Esedra di Levante di Villa Manin a Passariano – Codroipo (UD) ospita “I sogni che volano – L’inchiostro nel segno – Stamperia d’Arte Albicocco”, una mostra con cui l’Azienda Speciale Villa Manin esprime concreto riconoscimento alla lunga attività di Corrado Albicocco, stampatore di apprezzatissima professionalità, divenuto con il trascorrere degli anni il confidente e l’intuitore delle capacità più significative degli artisti incisori.

In esposizione oltre 170 opere realizzate tra il 1974 e il 2013 da Corrado Albicocco, uno dei più grandi stampatori a livello nazionale, che riassumono un ampio ventaglio di realizzazioni incisorie che hanno come protagonisti artisti di grande notorietà nazionale ed internazionale come Emilio Vedova, Giuseppe Zigaina, Luca Pignatelli, Giovanni Frangi, Piero Pizzi Cannella, Safet Zec, Franco Dugo, Carla Accardi, David Tremlett, ecc. e giovani emergenti che hanno dato  energia vitale a questo ambito liberandosi da presunte posizioni di inferiorità rispetto ad altre tecniche artistiche.

Tra le molte opere, spiccano per la loro maestosità quelle di 125×200 centimetri. Vi sono ad esempio le “Cattedrali” e “Ombre Cinesi di Pizzi Canella oppure le “Colombiadi” di Emilio Vedova, incisioni queste ultime che vennero realizzate ed esportate in tutto il mondo per le celebrazioni della scoperta dell’America nel 1992. Dello stesso artista anche “Gli oltre” e una parte del ciclo “Gli angoli di Vedova”. Tra i lavori più presenti anche quelli di Zigaina con una selezione rappresentata dalle icone “Transito”, “Verso la laguna”, “I girasoli” e “Mio padre”. Della produzione di Safet Zec, invece, Albicocco ha voluto portare a Villa Manin delle opere che non sono state esposte in occasione della mostra realizzata dallo stesso artista bosniaco all’interno della dimora dogale, come ad esempio gli alberi e le finestre di Zec. Uno spazio particolare, infine, è riservato a Carla Accardi, una delle più grandi artiste del ‘900 italiano. La predilezione verso questa autrice è testimoniato anche dalla scelta di Albicocco di riprendere “Azzurro, rosso su nero” (presente in mostra), anche per la creazione della copertina del catalogo e dell’invito all’inaugurazione della rassegna. Tra i motivi che hanno portato lo stampatore a prediligere questa opera c’è anche la grande difficoltà nella sua realizzazione.

Ti potrebbe interessare anche...  18. Giornata nazionale del trekking urbano - percorsi e visite guidate gratuite, in tutta Italia

Corrado Albicocco inizia nel 1974 l’attività a Udine ed è tra i fondatori della stamperia A.S. di Via Gemona. Quest’arte lo affascina e lo coinvolge a tal punto da trascorrere buona parte del suo tempo a perfezionare le tecniche e le procedure di stampa. Da iniziale passatempo, l’attività si trasforma in vera e propria professione. In quegli anni Giuseppe Zigaina gli affida alcune lastre da stampare; è l’inizio di un lungo e prolifico sodalizio che tuttora continua. Nel 1994 si trasferisce al numero 8 di via Ermes di Colloredo, in uno spazio luminoso e funzionale. In questo ambiente nuovo, Albicocco ha finalmente modo di esprimere tutta la sua arte, che pratica, ormai, con consumata abilità tecnico-operativa. Dal 1994 la stamperia Albicocco è depositaria del marchio “Il tavolo Rosso”, specializzato in edizioni di libri d’artista a tiratura limitata, con cui ha pubblicato oltre trenta titoli.

Piano terra dell’Esedra di Levante
15 marzo 2013 – 26 maggio 2013

Orari
Fino al 7 aprile: aperta tutti i giorni 10-18
Dopo il 7 aprile: Chiusa il lunedì – Orario: da martedì a venerdì 13-18; sabato, domenica e festivi 10-18

INGRESSO LIBERO

Info: Azienda Speciale Villa Manin