- Giro FVG - https://www.girofvg.com -

I Krampus e San Nicolò 2021 nel Tarvisiano. Cala di buio senza i campanacci

I Krampus e San Nicolò 2021 nel Tarvisiano. Cala di buio senza i campanacci

Una notizia che era nell’aria: anche quest’anno il 5 e 6 dicembre 2021 nel Tarvisiano calerà il buio senza il suono dei campanacci dei Krampus che accompagnano San Nicolò. .

Da tempo immemore, nel Tarvisiano, come in Carinzia e in Slovenia, San Nicolò vestito da Vescovo, accompagnato dai “Krampus (diavoli), passa di casa in casa per lodare i bimbi buoni che recitano in ginocchio le preghiere e ammonisce quelli più birichini.

Nel frattempo, per le vie bianche di neve, i ragazzini sfidano i Krampus lanciando palle di neve e qualche petardo. Naturalmente i terribili Krampus hanno la meglio, e paura e divertimento vanno di pari passo.
La tradizione vuole che l’indomani mattina, al risveglio, i bambini trovino sul davanzale di una finestra i piatti posti la sera prima, pieni di frutta secca come fichi, noci, pistacchi, carrube, e un Krampus di pane dolce, con in mano una verga più o meno lunga, a seconda del “merito”.

È un appuntamento attesissimo, quello del 5 e 6 dicembre nelle vallate in cui risuonano i campanacci dei krampus.
Ma anche quest’anno, i Krampus resteranno nelle viscere della terra e non andranno, assieme a San Nicolò, di casa in casa a fare i conti con i bimbi.
Ed è la seconda volta che accade, a memoria d’uomo: la prima volta è stata nel 2020.

Infatti anche quest’anno i Krampus si sono arresi dinnanzi alla recrudescenza del Covid e alle nuove misure applicate per il contenimento della pandemia, annullando le tradizionali manifestazioni in programma per le serate del 5 e 6 dicembre.

Impossibile per gli organizzatori prevenire assembramenti e garantire il distanziamento previsto dalle nuove restrizioni in vigore.
L’appuntamento è quindi rimandato di un altro anno, al dicembre 2022.

Ti potrebbe interessare anche...  “Billy”: terminano le riprese del film girato in Friuli Venezia Giulia