- Giro FVG - https://www.girofvg.com -

Harvest. Cultura contadina, Arte, Comunità – Dordolla. Moggio Udinese (UD)

16 settembre 2019a21 settembre 2019

A Dordolla si festeggia il raccolto 2019 e lo si fa coinvolgendo cultura contadina, arte, e la comunità viva della montagna.

L’associazione Cort Dai Gjats di Dordolla, frazione di Moggio Udinese nel cuore della Val Aupa, per il quarto anno coinvolge abitanti del luogo e artisti internazionali per celebrare  il raccolto autunnale.

Dordolla è uno dei rari esempi di paese di montagna, quella povera, dove non si scia, che reagisce e rilancia ai problemi del vivere lontano dai centri urbani.

Da lunedì 16 a venerdì 20 settembre 2019, mentre Marina e Kaspar dell’azienda agricola “Tiere Viere” e altri piccoli coltivatori raccoglieranno i frutti della terra, gli artisti vivranno la quotidianità di un piccolo villaggio di montagna, scambieranno esperienze e opinioni con i locali durante i pranzi all’osteria “Da Fabio” gestita da Anna Lisa e Lavinia e ragioneranno artisticamente intorno a un tema fondamentale quanto attuale per le sorti nostre e dell’intero pianeta: l’acqua.

Sabato 21 settembre, la grande festa conclusiva.
Si parte dalla mattina, con i laboratori di cucina tradizionale tenuti dall’associazione moggese “Donne e Brovadar” e la visita alla raccolta delle opere multimediali create e donate alla comunità da Manuel Andriolo (WrongLab), Elena Grimaz, Katharina Kamph, Anja Medved e Nadija Velušček, Cosimo Miorelli, Claudio Pegna, Kreshnik Sulejmani, Peter Tolazzi, Sarah Waring, Hannes Zebedin e Francesca Zucca.

A seguire, il pranzo a offerta libera organizzato da “La Cort dai Gjats” permetterà di gustare i prodotti raccolti durante la settimana.

Nel pomeriggio, si ballerà in piazza al ritmo della Taranta con Alberto Sergi & Arakne Grup e i bambini potranno divertirsi con i giochi di legno creati e messi a disposizione da Arbacadabra.

Il tutto immersi nella splendida cornice montuosa della Val Aupa, i cui abitanti resistono orgogliosamente alla seduzione della città, portando avanti un’idea di comunità solidale – anche per necessità – dove nessuno è un numero e tutti sono necessari.
Idea che ha negli anni chiamato a sé, in direzione ostinata e contraria, nuovi abitanti provenienti dai luoghi più insospettabili in controtendenza rispetto alla Storia, che vede nella montagna il luogo della miseria, dell’abbandono, dello spopolamento. Dordolla non molla!

Il festival si avvale del contributo della Regione Friuli Venezia Giulia, dell’avviata e feconda collaborazione con la Stazione di Topolò, con il patrocinio del Comune di Moggio Udinese e del Parco delle Prealpi Giulie.

info: 348 8218511