- Giro FVG - https://www.girofvg.com -

Celebrazioni per il Giorno del Ricordo 2019

Il 10 febbraio è il giorno che l’Italia dedica alla memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle Foibe e dell’Esodo dalle loro terre degli Istriani, Fiumani e Dalmati, ricorrenza istituita dal Parlamento italiano, con la legge n.92 del 30 marzo 2004, proprio per onorare la memoria delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano dalmata e delle vicende del confine orientale del secondo dopoguerra.

Alla fine della Seconda guerra mondiale, mentre tutta l’Italia, grazie all’esercito Anglo-Americano, veniva liberata dall’occupazione nazista, a Trieste e nell’Istria (sino ad allora territorio italiano) si è vissuto l’inizio di una tragedia.
350.000 italiani abitanti dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia dovettero scappare ed abbandonare la loro terra, le case, il lavoro, gli amici e gli affetti incalzati dalle bande armate jugoslave.
Decine di migliaia furono uccisi nelle Foibe o nei campi di concentramento titini.

Le manifestazioni per celebrare il ricordo dell’esodo e della tragedia delle foibe sono molto sentite e numerose, in tutta Italia e all’estero, e si articolano per diversi giorni a cavallo del 10 febbraio.

Eccone alcune.
E altre si aggiungeranno a breve

Trieste

Come ogni anno saranno molteplici le iniziative a Trieste in occasione del Giorno del Ricordo.

Si svolgerà domenica mattina 10 febbraio, con inizio alle ore 10.30, l’annuale Cerimonia solenne alla Foiba di Basovizza, sul Carso Triestino, evento centrale di un ampio programma di manifestazioni e iniziative, culturali e di approfondimento, organizzato dal Comune di Trieste e dal Comitato per i Martiri delle Foibe in occasione del Giorno del Ricordo, ricorrenza fissata appunto al 10 Febbraio (data in cui, nel 1947, fu firmato il Trattato di Pace di Parigi che, tra l’altro, assegnava alla Jugoslavia l’Istria, il Quarnaro e gran parte della Venezia Giulia) e istituita nel 2004 con apposita legge dello Stato (L. 30 marzo 2004, n. 92) per ricordare le vittime delle foibe, l’esodo giuliano-dalmata e le drammatiche vicende del confine orientale negli anni a cavallo del secondo dopoguerra.
Saranno presenti importanti esponenti del Governo, della politica nazionale e delle istituzioni europee, tra i quali il Ministro dell’Interno Matteo Salvini e il Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani.

La Lega Nazionale ha curato, in collaborazione con la Trieste Trasporti, la messa a disposizione di autobus gratuiti per i cittadini che volessero presenziare alla solenne cerimonia di domenica a Basovizza, con partenza alle ore 9.30 da piazza Oberdan (lato Consiglio Regionale) dove ritorneranno a fine cerimonia.

Anche quest’anno, prima della  cerimonia di Basovizza, si terrà alle ore 9.30, la collegata e più breve cerimonia alla Foiba di Monrupino, con la deposizione di corone commemorative.

 

Sono numerose le iniziative collaterali collegate alla celebrazione principale.

Vedi qui il programma completo delle iniziative a Trieste, tenendo conto delle ultime precisazioni e integrazioni sul programma delle iniziative collaterali, rispetto al programma già annunciato (e qui allegato nella sua versione originaria).
• In particolare, il convegno su “Il ruolo del giornalismo italiano nella diffusione della memoria dell’Esodo giuliano dalmata”, con la partecipazione straordinaria di Vittorio Feltri e Marcello Veneziani, promosso dall’Unione degli Istriani, avrà luogo martedì 26 febbraio (anziché venerdì 22), sempre nella sede della Regione, in piazza dell’Unità, alle ore 16.30.
• Sempre a cura dell’Unione degli Istriani, un altro appuntamento si è aggiunto lunedì 4 marzo, con la conferenza su “La ratifica del Trattato di Osimo e l’ambiguità dell’associazionismo giuliano-dalmata”, alle ore 16.30, nella sede di via Silvio Pellico.
• Ancora, a cura del Comitato 10 Febbraio, già questo sabato 9 febbraio, ma a Roma, nella sede dell’Agenzia ADN Kronos (piazza Mastai 9), avrà luogo un convegno su “Giorno del Ricordo, tra conquiste e negazionismi”).

In occasione delle celebrazioni per il Giorno del Ricordo, apertura straordinaria del Magazzino 18 di Trieste e viste guidate gratuite a cura dell’IRCI con la collaborazione dei Volontari d’Istituto.

Le viste guidate si terranno da lunedì 11 a venerdì 15 febbraio 2019, la mattina in 4 turni, alle 10.00, alle 10.45, alle 11.30 e alle 12.15.

La visita guidata e l’ingresso al Magazzino 18 sono gratuiti, ma trattandosi di visite presso locali dell’Autorità Portuale, è necessario prenotare preventivamente la propria presenza, e fornire a IRCI i dati richiesti in questi casi e obbligatori: nome, cognome, luogo e data di nascita, e numero della carta d’identità.

Per prenotarsi e per ulteriori informazioni sulle modalità di accesso si prega di scrivere a irci@iol.it o chiamare il seguente numero 040639188 lasciando un vostro recapito telefonico per potervi ricontattare.

Ti potrebbe interessare anche...  3ª Parole in vetta, musica in quota e sapori a valle
Non sono valide le prenotazioni via Facebook.
Importante: portare con sé l’originale del documento di identità comunicato a IRCI.

Gorizia

Il 10 febbraio verrà celebrata in tutta Italia la solennità nazionale del Giorno del Ricordo in memoria del dramma dell’Esodo dei 350 mila istriani, fiumani e dalmati, delle Foibe e dell’iniquo Trattato di Pace firmato a Parigi il 10 febbraio 1947.

La cerimonia, con inizio ore 17.00, sarà aperta dall’esecuzione da parte del celebre coro giovanile Free voices, diretto dalla maestra Manuela Marussi, dell’Inno di Mameli e di altri brani, che saranno seguiti dai saluti delle Autorità e dagli interventi della Presidente dell’ANVGD Gorizia, Maria Grazia Ziberna, e del Presidente della Lega Nazionale di Gorizia, Luca Urizio.

A tenere la prolusione ufficiale sarà lo scrittore Stefano Zecchi (Venezia, 1945), giornalista e docente di Estetica presso l’Università degli Studi di Milano, presidente dell’Accademia di belle arti di Brera, rappresentante del Ministero della Pubblica Istruzione presso l’UNESCO. Autore di decine di saggi, ha scritto tra gli altri i romanzi “Quando ci batteva forte il cuore” ambientato a Pola, “Rose bianche a Fiume” e “L’amore nel fuoco della guerra” ambientato a Zara.

• Alle ore 16.45 da un omaggio floreale ai Martiri delle Foibe ai piedi della statua bronzea di  Ottaviano Augusto, in Largo Martiri delle Foibe, davanti all’Auditorium di Via Roma.

La manifestazione di Gorizia sarà seguita da vari momenti commemorativi a Gradisca, Fogliano, Monfalcone, Ronchi, Cormons, Grado e Medea, promossi dalle rispettive Amministrazioni comunali in collaborazione con l’ANVGD e con la Lega Nazionale.

Udine

In memoria dei martiri della tragedia delle foibe e di tutti gli esuli istriani, fiumani e dalmati che furono costretti ad abbandonare le loro terre ci saranno numerosi eventi.

Martedì 5 febbraio 2019, presso il Cinema Visionario di via Asquini 33, alle ore 20:30 sarà proiettato il film “Red Land” Rosso Istria del 2018, diretto, sceneggiato e prodotto da Maximiliano Hernando Bruno.
La pellicola racconta della tragedia delle foibe attraverso la vicenda di Norma Cossetto. La proiezione avverrà in contemporanea con altre cento sale cinematografiche italiane e sarà del Centro Espressioni Cinematografiche.

Per informazioni, telefonare allo 0432 299545 o scrivere una mail all’indirizzo cec@ceudine.org.

Venerdì 8 febbraio 2019

– Alle ore 8:30, all’Istituto “B. Stringher” di via Monsignor Nogara,  si terrà la conferenza dal titolo “Insegnare il Giorno del Ricordo”.
L’incontro sarà arricchito da testimonianze dirette, come quella di Fabiola Modesto Paulon, esule da Fiume, e documenti audiovisivi, come il filmato Esodo, la memoria tradita, pubblicato dall’ANVGD.
A chiudere la mattinata, il Professor Elio Varutti, che esporrà la relazione dal titolo “Insegnare l’esodo giuliano dalmata”. L’evento è  riservato alle classi V dell’Istituto, ai rappresentanti ufficiali del Comune di Udine, ai professori e al personale della scuola. Ed è curato dall’Associazione Nazionale Venezia  Giulia e Dalmazia – Comitato Provinciale di Udine.

Per informazioni: tel. 0432 506203  e mail anvgd.udine@gmail.com

-Alle ore 17:00 nell’Aula T1 della Scuola superiore UniUd di Via Gemona 92, sarà presentato il libro “Manlio Tamburlini e l’Albergo Nazionale di Udine” di Bruno Bonetti edito da L’orto della Cultura.
Interverranno l’autore del libro Bruno Bonetti, Bruna Zuccolin, Presidente dell’ANVCD, e Renata Capria D’Aronco, Presidente Club Unisco Udine.
Verranno lette le poesie di Giuseppe Capoluongo sul Giorno del Ricordo.
L’evento è a cura dell’Associazione Nazionale Venezia  Giulia e Dalmazia – Comitato Provinciale di Udine e  Club Unesco Udine.

Ti potrebbe interessare anche...  Sirene a Grado, le bellezze femminili affascinate dall'Isola del Sole. Racconti e letture

Per informazioni: Club Unesco  Udine tel. 0432 521124 e mail: clubperlunesco.udine@gmail.com.

-Alle ore 20:30, presso la Sala Parrocchiale della Chiesa di S. Pio X in via A. Mistruzzi 1 si terrà la conferenza “Giorno del ricordo – Esuli giuliano dalmati”.
Interverranno don Maurizio Michelutti (parroco di S. Pio X), Bruna Zuccolin (Presidente dell’ANVGD – Comitato Provinciale di Udine), Elio Varutti con la relazione “Centomila esuli d’Istria, Fiume e Dalmazia in transito dal Centro profughi di via Pradamano”.
L’evento è curato dal Gruppo Culturale Parrocchia di S. Pio X.

Domenica 10 febbraio 2019 alle ore 11.00, presso la Parrocchia Beata Vergine del Carmine di Via Aquileia 63, sarà celebrata la Santa Messa in ricordo dei martiri delle foibe e dei defunti giuliano dalmati.

-Alle ore 12:15, al Parco “Martiri delle Foibe” situato tra Via Bertaldia e via Mancini si terranno la benedizione del cippo commemorativo, la lettura della preghiera dell’infoibato e la deposizione di una corona di alloro.
L’evento è a cura dell’Associazione Nazionale Venezia  Giulia e Dalmazia – Comitato Provinciale di Udine.

-Alle ore13:00, presso l’Osteria da Lucia, in Via di Mezzo, seguirà un momento conviviale presso l’osteria con prenotazione obbligatoria telefonando in ufficio al 0432/506203 dalle ore 9:30 alle 12:30.

Per informazioni: tel. 0432 506203  e mail anvgd.udine@gmail.com.

Martedì 12 febbraio, alle ore 18:00, presso la Civica Biblioteca di Riva Bartolini, in Sala Corgnali, sarà presentato da Romano Vecchiet, Direttore Civica Biblioteca, il libro Rosso terra di Mauro Tonino, edito da L’Orto della Cultura.

Mercoledì 27 febbraio alle ore 18:00 presso Sala Corgnali della Civica Biblioteca in Riva Bartolini Romano Vecchiet terrà la presentazione del libro La veglia di Ljuba di Angelo Floramo, edito da Bottega Errante.
Il libro racconta la figura e la vita intensa di Luciano Floramo (1931-2013), Sindaco di San Daniele del Friuli, padre dell’Autore: un uomo, esule più per vocazione che per destino e fuori dagli schemi, che diventa lo spunto per narrare la storia del Novecento lungo il confine tra Italia e Jugoslavia.

Pordenone

Si apriranno martedì 5 febbraio, con la proiezione gratuita del film Red Land (Rosso Istria) al cinema Don Bosco, le celebrazioni del Giorno del Ricordo organizzate dal Comune di Pordenone per commemorare le vittime delle foibe e dell’esodo degli italiani d’Istria, Fiume, Dalmazia.

PROGRAMMA
In programma tra febbraio e aprile diverse iniziative tra visite guidate ai luoghi della memoria, libri, incontri, spettacoli e persino fumetti per non dimenticare l’«Olocausto italiano» perpetrato dai partigiani slavo comunisti di Tito.

IL FILM
Il primo appuntamento, come detto, è martedì 5 febbraio 2019 al nuovo cinema Don Bosco in viale Grigoletti 3 con la proiezione del film di Maximiliano Hernando Bruno.

Alle ore 20.30 la presentazione con la partecipazione dell’attore Enrico Bergamasco e del presidente dell’Anvg Silvano Varin.
Alle ore 21:00 la proiezione. La pellicola racconta il genocidio degli italiani d’Istria, Fiume, Dalmazia perpetrato dai partigiani slavo comunisti di Tito, e in particolare la figura di Norma Cossetto, studentessa istriana di 23 anni violentata e gettata nelle Foibe. Ingresso gratuito fino a esaurimento posti. L’Amministrazione ha sostenuto l’evento aderendo al «Progetto 100 sale» che prevede la proiezione del film in simultanea in 100 cinema d’Italia.

FOIBA DI BASOVIZZA
Domenica 10 febbraio 2019 è in programma il viaggio per partecipare alla cerimonia istituzionale alla foiba di Basovizza e visita al centro profughi di Padriciano. Trasferta, pranzo e visita guidata a carico della Lega Nazionale di Trieste. Per informazioni e iscrizioni ufficio Istruzione tel. 0434-392926/904

CELEBRAZIONI E CONFERENZA PER LE SCUOLE
Lunedì 11 febbraio 2019alle ore 10, nel cortile dell’ex Provincia in corso Garibaldi, il sindaco Alessandro Ciriani e il presidente Anvgd Silvano Varin deporranno la corona alla base della lapide che ricorda i martiri delle foibe.

Ti potrebbe interessare anche...  27° No Borders Music Festival, la musica nella natura del Tarvisiano

Alle ore 10.30 nell’attigua sala consiliare conferenza per le scuole secondarie di primo e secondo grado «Un ricordo indelebile. Le testimonianze dei familiari delle vittime delle foibe». Interverranno l’attore Enrico Bergamasco e Antonella Sirna, familiare di infoibati. Modera Matteo Maria Giordano, anch’esso discendente di vittime.

SPETTACOLO «VOCI DALLE FOIBE»
Domenica 10 marzo 2019 alle ore 18:00 nella Bastia del Castello di Torre in via Vittorio Veneto. L’attore Giacomo Seguglia e l’arpista Elisa Manzutto, discendenti di esuli giuliano-dalmati accompagneranno la soprano Elisabetta Vegliach nello spettacolo “Musica e Poesia per non dimenticare: voci dalle foibe”.

FUMETTO DEDICATO A COSSETTO
Sabato 23 marzo 2019 alle ore 18:00 al Paff -Palazzo Arti Fumetto Friuli a parco Galvani, l’autore Emiliano Merlino presenterà ed esporrà alcune tavole del suo fumetto sulla giovane martire delle foibe Norma Cossetto, che verranno poi donate alle biblioteche e alle scuole cittadine (info@paff.it tel 0434 392941)

IL LIBRO
Sabato 30 marzo 2019 in Biblioteca civica in piazza XX Settembre alle ore 18:00 Piero Tarticchio, esule istriano figlio di un infoibato, porterà all’attenzione del pubblico i contenuti del proprio libro «Maria Peschle e il suo giardino di vetro».

VISITE AI LUOGHI DELLA MEMORIA
L’atto conclusivo di “Pordenone e il Ricordo” di quest’anno culminerà venerdì 5 aprile con tre visite: al Magazzino 18 al porto vecchio di Trieste dove sono ancora ammassate masserizie degli esuli giuliano-dalmati, ai luoghi delle riprese del film Red Land e alla tomba di Norma Cossetto a Santa Domenica di Visinada in Istria.

INFO E ADESIONI
Per ulteriori informazioni ed adesioni tel. 0434 919150 dal martedì alla domenica dalle 11 alle 15. e-mail viaggiomagazzino18@virgilio.it

Codroipo (UD)

Mercoledì 6 febbraio 2019 alle ore 20:30 presso il Teatro Comunale Benois De Cecco ci sarà la proiezione del film “Red Land” (Rosso D’Istria) di Maximiliano Hernando Bruno, della durata di 150 minuti.

Il film racconta la storia di Norma Cossetto, studentessa italian, istriana di un paese vicino Visignano, violentata e barbaramente uccisa da partigiani jugoslavi nel 1943.

L’introduzione storia sarà svolta dal prof. Elio Varutti dell’ANVGD (Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia di Udine).

 

Tarcento (UD)

Martedì 12 febbraio 2019 presso la Biblioteca Civica, alle ore 18:00, ci sarà la presentazione del libro “Senza Ritorno. L’esodo istriano – fiumano – dalmata”
di Nicoletta Ros e Luigino Vador, edizioni Pontegobbo.
Perdere tutte le cose, schivare la morte violenta, tentare di rinascere più per i propri piccoli che per sé.
Un libro di ricordi dolorosi, eppure colmo di pace. Senza richiesta di vendette o di ritorsioni.
Intervengono, oltre agli Autori, Gianni Giugovaz, Sindaco di San Quirino (PN), esule, e Bruna Zuccolin, Presidente ANVGD Udine.
In collaborazione con il Comitato di Udine dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia.

Capriva del Friuli (GO) -> Trieste

In occasione della Giornata del Ricordo l’Amministrazione comunale di Capriva del Friuli, organizza una visita guidata al Museo della civiltà istriana fiumana e dalmata di Trieste.

Sabato 9 febbraio 2019 ci sarà il ritrovo alle ore 14:00 davanti al Municipio e ci si traferirà a Trieste con auto proprie. Alla partenza si cercheranno di ottimizzare i posti disponibili.

Verrà richiesto un contributo di 7€ a persona, bambini esclusi. Per informazioni e iscrizioni : fantin.linda@gmail.com / +39.338.9936434

 

Gemona del Friuli (UD)

In occasione del Giorno del Ricordo sono stati digitalizzati nel laboratorio della Cineteca due documenti di particolare interesse, Pola addio! e Esuli d’Istria, cui si aggiunge uno spot del ’47 per la campagna di sottoscrizione per i fondi ai profughi istriani e dalmati: in tutto mezz’ora di materiali che saranno proiettati al Cinema Sociale di Gemona domenica 10 febbraio alle 14.15 e alle 20.00. Ingresso libero.

 

A breve ulteriori informazioni e aggiornamenti.