- Giro FVG - https://www.girofvg.com -

Giornate Europee del Patrimonio 2022: aperture straordinarie e tanti appuntamenti

Tornano sabato 24 e domenica 25 settembre 2022 le GEP – Giornate Europee del Patrimonio (European Heritage Days), la più estesa e partecipata manifestazione culturale d’Europa.
Le Giornate Europee del Patrimonio 2022 regaleranno un fine settimana di eventi in tutta Italia alla scoperta del Patrimonio culturale.

Nelle due giornate, visite guidate, escursioni, aperture straordinarie, conferenze saranno organizzate nei musei e nei luoghi della cultura statali e non, seguendo il tema “Patrimonio culturale sostenibile: un’eredità per il futuro”.

Inoltre, sabato sera sono previste aperture straordinarie dei musei statali con ingresso al costo simbolico di 1 euro (escluse le gratuità previste per legge).

Nelle due giornate visite guidate, iniziative speciali e aperture straordinarie saranno organizzate nei musei e nei luoghi della cultura italiani sul tema: “Patrimonio culturale sostenibile: un’eredità per il futuro”.

Inoltre, sabato sono previste aperture straordinarie seralinei musei statali con ingresso al costo simbolico di 1,00 euro (escluse le gratuità previste per legge).

Il progamma delle GEP 2022 in tutta Italia

Il calendario degli eventi delle GEP 2022 sarà costantemente aggiornato a partire da settembre sul sito internet del Ministero della cultura, in due sezioni distinte, rispettivamente dedicate alle iniziative previste nelle giornate di sabato e domenica e alle aperture straordinarie di sabato sera.

Poiché potrebbero sussistere variazioni dell’ultimo minuto, si consiglia sempre di contattare i recapiti indicati nelle relative schede di dettaglio.

Il progamma delle GEP 2022 in Friuli Venezia Giulia

Ecco il programma delle Giornate Europee del Patrimonio in Friuli Venezia Giulia.

Tra tutti gli eventi in programma, spicca il programma di eventi ad Aquileia, veramente ricco e variegato.
Per tre giorni (da venerdì 23 a domenica 25 settembre) ci saranno tantissimi eventi e appuntamenti: vi aspettano visite guidate, open day (con visite guidate a tema), laboratori di archeologia sperimentale, spettacoli musicali e visite teatralizzate.
E inaspettate e affascinanti proposte, come quelle dell’alba del solstizio di autunno in un luogo che non ti aspetteresti…

Naturalmente, ci saranno anche le aperture straordinarie dei musei statali con ingresso al costo simbolico di 1 euro.

Per il calendario completo degli eventi ad Aquileia, vedi qui

Le iniziative speciali di sabato 24 e quelle diurne di sabato 24 e domenica 25 settembre in Friuli Venezia Giulia

sabato 24 SETTEMBRE
GEP  AL MAN AQUILEIA : apertura serale ed eventi
Museo archeologico nazionale di Aquileia Aquileia  (UD)

Il MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE di AQUILEIA aderisce all’iniziativa con l’apertura serale prolungata di SABATO 24 SETTEMBRE. Il Museo sarà così straordinariamente aperto dalle 10 del mattino a orario continuato fino alle 22 (ultimo ingresso 21.30). Dalle 19 il biglietto di ingresso scenderà ad 1 euro.

Tra le iniziative in programma:

ORE 18 e ORE 20.45: VISITA GUIDATA ALLA MOSTRA “MIRABILIA. Capolavori a confronto – La lampada in cristallo di rocca del Tesoro della Basilica di San Marco” – Prenotazione obbligatoria a bookshopmanaquileia@gmail.com  o al numero 0431 91016 – Entrambe le visite sono comprese nel costo del biglietto di ingresso al museo a tariffa speciale 1,00 euro.

ORE 19.30: CONCERTO CULTOMUSICA2022 – Ensemble Thomas Schippers. A seguire degustazione di vini a cura dell’Azienda Scarbolo. Prenotazione raccomandata a bookshopmanaquileia@gmail.com  o al numero 0431 91016.

sabato 24 SETTEMBRE
ore 16.00 – 18.00 – Il “Giardino segreto” di Giandomenico Bertoli, visita al giardino della casa del canonico Bertoli

illustrazione dei materiali antichi reimpiegati nelle sue murature.
A cura di: Associazione nazionale per Aquileia e Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio del FVG.
Ingresso libero senza prenotazione.​

sabato 24 SETTEMBRE
GEP  AL MAN AQUILEIA : TAVOLA ROTONDA AQUILEIA -ASSISI
Museo archeologico nazionale di Aquileia Aquileia  (UD)

Per l’occasione, SABATO 24 SETTEMBRE, nell’ambito dell’edizione 2022 del FESTIVAL “Non siamo Atlandide – Tasselli di Sostenibilità”, il MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE di AQUILEIA ospiterà uno degli attesi appuntamenti della TAVOLA ROTONDA AQUILEIA – ASSISI: Arte e Turismo per quale sostenibilità spirituale? coordinato dal Dipartimento di Studi Umanistici e del Patrimonio Culturale dell’Università degli Studi di Udine.

ORE 14-15: TAVOLA ROTONDA AQUILEIA – ASSISI: Arte e Turismo per quale sostenibilità spirituale?

Relatori: Andrea Bellavite (Direttore Fondazione per la Conservazione della Basilica di Aquileia – SoCoBa); Nicolò Anesa (PhD Candidate Università degli Studi di Udine); Cristina Lambiase (Esperta One Planet Network); tbc Emilio Rigatti (scrittore e cicloviaggiatore).

Moderatore: Andrea Zannini (Università degli Studi di Udine)

A seguire, alle 18, visita guidata riservata ai partecipanti della tavola rotonda a cura della direttrice del MAN Aquileia, dott.ssa Marta Novello.

domenica 25 SETTEMBRE
GEP  AL MUSEO PALEOCRISTIANO DI AQUILEIA
Museo paleocristiano di Aquileia Aquileia  (UD)

DOMENICA 25 SETTEMBRE, il MUSEO PALEOCRISTIANO DI AQUILEIA riapre al pubblico con orario 10-14. L’ingresso, come di consueto, è libero. Alle 11 è inoltre prevista un’attività didattica rivolta a bambini e famiglie, ideata dal Servizio Educativo del MAN Aquileia.

ORE 11: CACCIA AL REPERTO. Animali, ambiente e simboli paleocristiani. Un viaggio tra indovinelli e giochi. Partecipazione gratuita. Durata prevista: 1h 30′ ca. Prenotazione obbligatoria a bookshopmanaquileia@gmail.com o al numero 0431 91016.

venerdì 23 SETTEMBRE
IL PALAZZO CHE VORREI! 
Museo Diocesano di Udine

Il Museo Diocesano di Udine partecipa a “Le Giornate Europee del patrimonio 2022” invitando grandi e piccini ad una meravigliosa iniziativa!
Passeggiando tra strade e piazze della città, sarai rimasto colpito dalla maestosità del Palazzo Patriarcale e magari ti sarai chiesto che cosa conserva al suo interno e a chi dobbiamo tale bellezza.
Se non hai mai visitato il Palazzo, sede del Museo Diocesano e Gallerie del Tiepolo, questa è l’occasione per scoprire un vero scrigno di arte che ci riporta indietro nel Settecento, al tempo del Patriarca Dionisio Delfino, il quale ha chiamato a corte i più importanti artisti dell’epoca affinché la sua residenza diventasse tra le più belle della città.
Resterai sorpreso nello scoprire che vi ha lavorato anche un’artista europeo, Giambattista Tiepolo, il quale ha lasciato la sua firma in alcune residenze più famose d‘Europa e si è fatto interprete del grande progetto voluto dal Patriarca.

Accompagnati da Mariarita Ricchizzi, faremo un viaggio tra le sale di un palazzo, originale nel suo genere, perché in grado di arricchire la nostra mente e di renderci ambasciatori delle bellezze locali che rendono unico il nostro territorio!

A fine visita, ci sarà un laboratorio in cui tutti i partecipanti realizzeranno un simpatico ricordo del bellissimo pomeriggio trascorso insieme.
Numero massimo consentito di partecipanti per orario è di 30 persone
La durata dell’incontro è di un’ora e trenta
Costo del biglietto: bambini fino ai 6 anni gratuito, bambini e ragazzi 6€, adulti 8€.

Orari: ore 15,00 e ore 16,30
L’iniziativa è su prenotazione: 043225003 – biglietteria@musdioc-tiepolo.it.

venerdì 23 SETTEMBRE
GEP  Presentazione del libro L’edificio per Spogliatoi e mensa di Marcello D’Olivo. Fra oblio e…
Sede distaccata della Soprintendenza ABAP FVG Udine (UD)

Venerdì 23 settembre ore 17.30
Presentazione del libro “L’edificio per Spogliatoi e mensa di Marcello D’Olivo. Fra oblio e salvaguardia” di Alessandra Biasi con scritti di Caterina Driutti e Andrea Maserati con prefazione di Corrado Azzollini.

Ti potrebbe interessare anche...  The Best Sandwich 2022, ritorno al territorio. Le fasi finali della 5ª edizione del contest con protagonista il panino

Saluti della Soprintendente dott.ssa Simonetta Bonomi

interventi di: Corrado Azzolini, Direttore del Segretariato Regionale del Ministero della cultura per l’Emilia-Romagna, Alessandra Biasi, Professore Associato di Restauro Architettonico Università degli Studi di Udine, Paolo Faccio, Professore ordinario di Tecniche costruttive, storiche e del restauro presso Università UIAV di Venezia

Sabato 24 e domenica 25 SETTEMBRE
Castello di Miramare – Trieste

Sabato 24 settembre:
Castello di Miramare – Trieste

“Concerti al Castello”, alle ore 19.30, apertura serale dei Musei Reali dalle 19.30 alle 23.30, con ingresso al costo simbolico di 1,00 euro (escluse le gratuità previste per legge).

“Sketchers a Miramare: bozzetti di Natura”, evento  in collaborazione con AMP Area Marina Protetta di Miramare. Laboratorio itinerante di disegno naturalistico condotto da un esperto in sketching del Museo di Miramare e una guida naturalistica dello staff WWF.

Info: MUSEO STORICO E IL PARCO DEL CASTELLO DI MIRAMARE

Domenica 25 settembre
Castello di Miramare – Trieste

“Passeggiata nel cuore dell’Ottocento”

dalle 16 alle 17.30.

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio una visita guidata a tema permette di approfondire alcuni aspetti della vita a Miramare al tempo di Massimiliano e Carlotta e di Sissi.
Come si vestivano, cosa mangiavano, come erano organizzate le loro giornate, quali erano le loro incombenze e i loro divertimenti?
Con l’ausilio di alcune testimonianze scritte e di immagini d’epoca, proviamo a fare un salto indietro nel tempo e a passeggiare nel Parco come se ci trovassimo nell’Ottocento.

Info: MUSEO STORICO E IL PARCO DEL CASTELLO DI MIRAMARE

sabato 24 settembre
Mostra documentaria «Per far carboni». Documenti sulle risorse naturali che si fanno energia
Archivio di Stato di Pordenone, Via Montereale 7

Sabato 24 settembre, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, l’Archivio di Stato di Pordenone proporrà una mostra documentaria ispirata al concetto di sostenibilità, tema a cui è dedicata l’edizione 2022 della più partecipata manifestazione culturale d’Europa.
Grazie all’utilizzo della tecnologia per lo sfruttamento delle risorse naturali le comunità umane dispongono oggi di tante e diverse fonti per la produzione dell’energia utile allo svolgimento delle proprie attività. Le risorse su cui le società hanno fatto affidamento nei secoli passati erano inizialmente più limitate ma, mettendo in comune capacità fisiche e intellettuali, gli uomini hanno via via organizzato le condizioni economiche, tecnologiche e politiche per avere l’energia di cui necessitavano. E così, ovviamente, è accaduto anche nel territorio pordenonese.
Partendo dallo sfruttamento delle risorse boschive non solo per il taglio del legname ma anche per la produzione di carbone, le carte in mostra faranno scoprire ai visitatori le modalità di utilizzo dell’energia meccanica dell’acqua all’interno delle attività produttive più antiche. Altro tema affrontato, decisamente molto attuale, sarà quello delle difficoltà connesse all’approvvigionamento dei combustibili utili alla produzione industriale e allo svolgimento delle semplici attività quotidiane nei periodi storici di maggiore crisi a livello internazionale.
Documentati saranno inoltre l’impiego e la diffusione dell’energia elettrica e la nascita delle prime centrali idroelettriche; alla fine di questa storia, ovviamente, la tragedia del Vajont e una riflessione sui rischi connessi al depauperamento delle risorse ambientali condotto in nome del progresso e dell’arricchimento di pochi.
La mostra, allestita nelle sale dell’Archivio di Stato di Pordenone in via Montereale 7, sarà visitabile su prenotazione dalle ore 15 alle ore 19 di sabato 24 settembre prossimo. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare il numero 0434 364356 o scrivere all’indirizzo as-pn@cultura.gov.it, lasciando un recapito telefonico.
Rimane fortemente consigliato l’utilizzo della mascherina.

sabato 24 settembre
visite guidate alla mostra “Il Novecento di Nora Baldi”
Biblioteca statale Stelio Crise – Trieste

Aprirà in anteprima la mostra “IL NOVECENTO DI NORA BALDI” curata da Gianni Contessi, professore ordinario di Storia dell’arte contemporanea nell’Università di Torino, e dall’architetto Lucia Krasovec-Lucas, che ha inoltre progettato l’allestimento.

L’esposizione, attraverso i numerosi materiali d’archivio conservati dalla famiglia Baldi e, in particolare, dalla figlia Giovanna, rende omaggio a Nora Baldi Osvaldella (1912-1991), triestina, figlia di Rocco Osvaldella, titolare, con il fratello Eugenio, di una rinomata fonderia. 
Nora è nota soprattutto come amica e mecenatessa di Umberto Saba, frequentato assiduamente negli ultimi anni della sua vita (1947-1957).
Autrice di testi e curatrice di volumi dedicati a Trieste (L’onda di Trieste del 1968, Immagini per Saba del 1983 e alcuni articoli pubblicati nella “terza pagina” de “Il Piccolo” negli Settanta), Nora Baldi è stata anche collezionista d’arte e amica di artisti.
Depositaria di cimeli appartenuti al poeta Saba, Nora Baldi possedeva anche una discreta biblioteca di cui fanno parte un numero cospicuo di volumi, con dedica autografa degli autori, che testimoniano la sua frequentazione della migliore società letteraria italiana.

Durante l’apertura sarà possibile partecipare ad una visita guidata alla mostra a cura del prof. Contessi nei seguenti orari: alle 17.00 e alle 18.30.
È gradita la prenotazione scrivendo all’indirizzo bs-scts.info@cultura.gov.it

La mostra sarà visitabile fino all’11 novembre.
Orari: da lunedì a giovedì 9-18:00, venerdì 9-13, sabato e domenica chiuso. Ingresso libero

sabato 24 SETTEMBRE
Dal razionamento alla sostenibilità
Archivio di Stato di Gorizia Gorizia  (GO)

In occasione delle Giornate europee del patrimonio, il previsto incontro con il pubblico si soffermerà sul valore del documento storico, un’eredità per il futuro e per il presente.
La lettura di testimonianze sul razionamento di viveri e beni nel secondo dopoguerra offrirà uno spunto di riflessione sulla sostenibilità di ieri e di oggi, per l’inevitabile confronto con la situazione attuale.

sabato 24 SETTEMBRE
GEP  DUINO AURISINA (TS) – GROTTA DEL MITREO
Grotta del Mitreo (Duino Aurisina) Duino-Aurisina (TS)

Duina Aurisina (TS) – Grotta del Mitreo
Sabato 24 settembre ore 10.00 – 12.00
Apertura dell’area archeologica a cura del Gruppo speleologico Flondar ore 10.00 -12.00.

sabato 24 e domenica 25 SETTEMBRE
GEP  Apertura del Teatro Romano – Vento di Ripartenza e visite guidate
Teatro Romano di Trieste Trieste (TS)

Sabato 24 settembre ore 17.30 – 20.30
Apertura del Teatro Romano nell’ambito del progetto Vento di Ripartenza a cura di Jamart, con il partenariato della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio del Friuli Venezia Giulia, alle ore 18.00 tappa finale della Caccia alla Bora a cura di Jamart, Museo della Bora e Bora.la; a seguire flash-mob per la presentazione in anteprima dello spettacolo Bora dal testo di Edda Vidiz, direzione artistica di Nathan Vitta.

Domenica 25 settembre ore 9.00 – 13.00
Apertura del Teatro Romano con visite guidate alle ore 10.00 e alle ore 11.30.

sabato 24 e domenica 25 SETTEMBRE
RESTAURI E COLLEZIONI D’ARTE A PALAZZO ECONOMO – APERTURA STRAORDINARIA CON VISITE GUIDATE
Segretariato Regionale del Ministero della cultura per il Friuli Venezia Giulia Trieste (TS)

sabato 24 e domenica 25 settembre 2022
orari visite 9.30, 10.30, 11.30
durata 50 minuti

La Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, il Segretariato regionale e la Direzione regionale musei del Friuli Venezia Giulia aprono al pubblico Palazzo Economo a Trieste, sede regionale degli istituti del Ministero della Cultura. Sarà un weekend all’insegna dell’arte e sarà possibile visitare la residenza baronale della famiglia degli Economo, intraprendenti mercanti d’origine greca stabilitisi a Trieste alla fine dell’800, ammirare l’atrio del palazzo di recente restaurato, lo scalone monumentale e, al piano nobile, una selezione di oggetti curiosi e preziosi appartenenti alla collezione d’arte applicata di Eugenio Garzolini, tra cui chiavi e chiavistelli di tutti i tipi e di ogni epoca, terrecotte, maioliche, tabacchiere e altro ancora.

Ti potrebbe interessare anche...  Gambero Rosso – I 25 Tre Bicchieri 2023 del Friuli Venezia Giulia

Prenotazione obbligatoria online.

sabato 24 e domenica 25 SETTEMBRE
GEP : Racconti dalla Villa
Direzione Regionale Musei Friuli Venezia Giulia Trieste (TS)

Sabato 24 e domenica 25 settembre 2022 – VILLA VICENTINA MINIUSSI, Ronchi dei Legionari, Piazza Unità d’Italia 24.

In occasione delle GEP 2022 – GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO, sabato 24 e domenica 25 settembre il Consorzio Culturale del Monfalconese – Ecomuseo Territori organizza alcune visite guidate alla Villa Vicentini Miniussi.

Villa Vicentina Miniussi. La storia di Villa Vicentini Miniussi si intreccia fortemente con gli sviluppi economici e culturali del territorio del monfalconese sin dall’epoca della sua realizzazione successiva al 1829. Eccellente esempio di stile neoclassico, la Villa conserva caratteristiche di notevole interesse architettonico ed artistico: gli affreschi al suo interno, la facciata con colonnato centrale, con nicchie e cornici decorative. L’ingresso principale affaccia su un bellissimo giardino all’italiana. Grazie alla visita accompagnata, condotta dai ragazzi del SCU, si potranno ripercorrere le vicende legate alle famiglie Vicentini e Miniussi e ai legami con la cittadina isontina. Passeggiando tra le stanze affrescate si potranno scoprire spazi suggestivi, come la torretta e la cripta.

Programma.

Nelle giornate di sabato 24 e domenica 25 settembre 2022, Villa Vicentina Miniussi sarà aperta e visitabile liberamente dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17.
Alle ore 10.30 e alle ore 15.30 partiranno delle visite guidate curate dai ragazzi del SCU.

Per partecipare è richiesta la prenotazione ai seguenti contatti: info@territori.it / 0481 474298. La partecipazione è gratuita.

sabato 24 SETTEMBRE
Archivi sostenibili. Sostenere gli archivi
Soprintendenza Archivistica del Friuli-Venezia Giulia Trieste (TS)

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2022, la Soprintendenza archivistica del Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con l’Archivio di Stato di Trieste, organizza l’incontro Archivi sostenibili, sostenere gli archivi.
’evento, aperto al pubblico in presenza, si terrà sabato 24 settembre 2022, a partire dalle ore 10,
presso la Sala conferenze “Ugo Tucci” dell’Archivio di Stato di Trieste, in via La Marmora 17.

Sul tema della sostenibilità, scelto per le Giornate europee del patrimonio 2022, interverranno esponenti di tre grandi enti pubblici e privati del territorio regionale, che racconteranno i progetti in corso di realizzazione e le iniziative intraprese per rendere gli archivi, componenti fondamentali della nostra vita quotidiana e del nostro patrimonio culturale, sempre più rispondenti alle esigenze e alle sfide dell’epoca contemporanea.

L’incontro sarà introdotto da Luca Caburlotto, Soprintendente archivistico del Friuli Venezia Giulia, e da Antonietta Colombatti, Direttrice dell’Archivio di Stato di Trieste.

Interverranno Barbara Bigi (Comune di Trieste), Cristina Palumbo (Regione autonoma Friuli Venezia Giulia) e Roberta Spada (Assicurazioni Generali).

L’accesso all’evento è libero, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

sabato 24 SETTEMBRE
GEP  TRIESTE – BASILICA PALEOCRISTIANA VIA MADONNA DEL MARE
Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio del Friuli Venezia Giulia Trieste (TS)

Trieste – Basilica paleocristiana via Madonna del Mare

Sabato 24 settembre ore 9.00 – 13.00
Apertura dell’area archeologica con visite guidate alle ore 10.00 e alle ore 11.30. La Basilica, inoltre sarà aperta anche in orario pomeridiano 16.00 – 18.00.

sabato 24 e domenica 25 SETTEMBRE
GEP : Il Monte San Michele e le sue memorie. Rivivere la storia in modo sostenibile
Direzione Regionale Musei Friuli Venezia Giulia Trieste (TS)

Sabato 24 e domenica 25 settembre 2022
VIA ZONA SACRA C/O ZONA MONUMENTALE DEL SAN MICHELE – SAGRADO

A cura di Comune di Sagrado, Museo del San Michele.
Durante le Giornate Europee del Patrimonio il Museo del Monte San Michele sarà aperto dalle 10.00 alle 18.00 con ingresso ridotto e l’ingresso alle Cannoniere sarà gratuito.

Durante le giornate del 24 e 25 settembre 2022 saranno proposti dei momenti informativi in cui i visitatori ascolteranno cenni storici relativi alla Zona Sacra del Monte San Michele, con particolare riguardo alle problematiche ambientali collegate al suo allestimento e alla preservazione di un ambiente che presenta delle caratteristiche uniche, non riscontrabili in altri siti, in ragione delle vicende storiche che lo hanno interessato e delle devastazioni subite durante il periodo bellico.
Si parlerà anche della riqualificazione dell’area a seguito del Progetto “Carso 2014+” e del Progetto “CariGO GREEN³” focalizzato sul tema della sostenibilità per la riqualificazione dell’area, che ha portato alla luce le trincee, valorizzando il territorio con il recupero di terrazze panoramiche.

sabato 24 SETTEMBRE
GEP : Le Mura Veneziane di Palmanova Conoscenza, Conservazione, Restauro
Direzione Regionale Musei Friuli Venezia Giulia Trieste (TS)

SABATO 24 SETTEMBRE, in occasione delle GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2022, ITALIA NOSTRA FVG organizza, in collaborazione con il Comune di Palmanova e l’Associazione Amici dei Bastioni l’incontro “Le Mura Veneziane di Palmanova. Conoscenza, Conservazione, Restauro”.

IL PROGRAMMA:

  • ore 9.30 – Palmanova, Porta Udine: incontro con i partecipanti, presentazione dell’associazione Italia Nostra e delle iniziative che in passato sono state fatte da Italia Nostra per la salvaguardia delle Mura di Palmanova;
  • ore 10: visita guidata al sistema delle fortificazioni (fossato, baluardo, rivellino, logge di guardia, gallerie) a cura dell’ing. Massimo Lanza (Associazione Amici dei Bastioni);
    a seguire: visita al cantiere di restauro del Baluardo Donato, con la guida dell’ing. Lanza progettista dell’intervento, dove si sta utilizzando il “Mattone Palmanova” creato apposta per questo restauro, sotto la supervisione della Soprintendenza, secondo le stesse tecniche di cottura e il materiale impiegato dell’epoca di costruzione della fortezza; confronto con altri tre interventi di conservazione e restauro effettuati nel passato più o meno recente tra Porta Udine e Porta Cividale;
  • ore 12.30: conclusioni presso la Polveriera Garzoni

La partecipazione è gratuita. Prenotazione facoltativa ai seguenti contatti: udine@italianostra.org

domenica 25 SETTEMBRE
Biodiversità e cultura: giornata transfrontaliera, in cammino tra il Carso italiano e sloveno
Direzione Regionale Musei Friuli Venezia Giulia Trieste (TS)

Sgonico-Zgonik (Trieste), Komen e Volčji Grad (Slovenia)

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2022, la Società cooperativa Curiosi di Natura organizza DOMENICA 25 SETTEMBRE 2022 un itinerario culturale alla scoperta del Carso italiano e sloveno.

Una camminata con guide naturalistiche tra Sgonico-Zgonik (Trieste), Komen e Volčji Grad (Slovenia), incentrata su come nei millenni le specie vegetali e animali si sono spostate per cause climatiche, o per opera dell’uomo con l’agricoltura e i viaggi, e perché le specie invasive minacciano la biodiversità.

A Volčji Grad visita guidata del castelliere preistorico Debela Griža, a cura dell’Associazione locale “Krasen Kras”, con approfondimento sulla figura dell’archeologo, paleontologo e botanico Carlo De Marchesetti.

Seguirà un laboratorio a cura dell’Associazione locale “Naš mali dobri svet, zavod za razvoj in lepoto bivanja”, sulla tradizione orale, con riferimento al primo etnografo sloveno, Karel Štrekelj, che creò una vastissima ed insuperata raccolta di canzoni popolari, fiabe e leggende.

Ti potrebbe interessare anche...  I Krampus e San Nicolò 2022 nel Tarvisiano. Cala di buio, suono di terribili campanacci

Inoltre insieme a URES e Sapori del Carso, promuoviamo l’iniziativa enogastronomica Okusi Krasa Sapori del Carso (15 ottobre – 5 novembre), che mira alla valorizzazione e alla sostenibilità delle tradizioni, della cultura enogastronomica e un turismo slow.

Dalle ore 9:00 alle ore 18:00
Numero di posti: 25
Indirizzo luogo attività: Sgonico-Zgonik (Trieste), Komen e Volčji Grad (Slovenia)
Prenotazione (si/no): SI
Contatti: curiosidinatura@gmail.com / +39 3405569374 (Barbara) / +39 040 6724824 (Jessica)

Costo / Quota assoc: 15,00 Euro

sabato 24 SETTEMBRE
GEP : Dalle esplosioni alle espansioni – Il Carso, le distruzioni, i progetti, i monumenti nella…
Direzione Regionale Musei Friuli Venezia Giulia Trieste (TS)

MONFALCONE (GO), Piazza Repubblica

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2022, l’Associazione Galleria Rifugio di Monfalcone organizza SABATO 24 SETTEMBRE un itinerario culturale alla scoperta del Carso e della Monfalcone del secondo dopoguerra.

Partendo dalle distruzioni del secondo conflitto mondiale e dalla costruzione della Galleria Rifugio, principale opera antiaerea ricavata nel colle della Rocca a guerra in corso, la Passeggiata Patrimoniale vuole inoltrarsi nel problema abitativo monfalconese dell’immediato dopoguerra ed in particolare in un grande piano urbanistico e monumentale elaborato dal Comune con il duplice scopo di dare una casa alla popolazione rimasta senzatetto ed al contempo celebrare i caduti del recente conflitto mondiale. L’ambizioso progetto – dall’innegabile impatto paesaggistico e ambientale rimasto a posteriori solamente sulla carta – offre una nuova prospettiva sui temi ecologici e di consumo del sottosuolo oggi tristemente di attualità. Il Carso monfalconese era e rimane un patrimonio inalienabile, ma al contempo richiede un salto di qualità nella sua visione di bene intoccabile, che va invece difeso, manutenzionato ed amorevolmente curato.

Info

RITROVO
Monfalcone, Piazza della Repubblica (di fronte al Municipio) Ore 16.00

ITINERARIO
Da Piazza della Repubblica lungo la Salita Granatieri e via Colleoni, fino al piazzale della Rocca.
Poi da quota K al castello della Rocca.
E da quota 98 alla Salita Mocenigo e ritorno in Piazza della Repubblica.
Durata del percorso circa 2 ore.

INFORMAZIONI
Il percorso ha un grado di difficoltà facile ma sono consigliate calzature da trekking leggere e giacca impermeabile in caso di pioggia improvvisa. In caso di maltempo la passeggiata viene rimandata. La passeggiata prevede al massimo 20 partecipanti che potranno iscriversi al link https://forms.office.com/r/i6Zyj8HxFc . I minori devono essere accompagnati. Ciascuno partecipa sotto la propria responsabilità e nel rispetto dei luoghi attraversati, dei partecipanti e dell’organizzazione.

Evento a cura dell’Associazione Galleria Rifugio di Monfalcone in collaborazione con Italia Nostra sezione Gorizia e Consorzio Culturale del Monfalconese.

sabato 24 SETTEMBRE
GEP : Visita al Castello di Spilimbergo
Direzione Regionale Musei Friuli Venezia Giulia Trieste (TS)

SPILIMBERGO, Piazza Castello

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio e della Giornata nazionale dei Castelli 2022, la sezione Friuli Venezia Giulia dell’Istituto Italiano dei Castelli propone nella giornata di SABATO 24 SETTEMBRE 2022 una visita guidata al Castello di Spilimbergo, al borgo e al duomo.

Per tute le info sulla giornata nazionale dei Castelli e per le visite guidate a Spilimbergo, vedi qui

domenica 25 SETTEMBRE
Torre medievale di Porta Aquileia  a Udine
Direzione Regionale Musei Friuli Venezia Giulia Trieste (TS)

Anche il Consorzio per la Salvaguardia dei Castelli Storici del Friuli Venezia Giulia aderisce alle GEP 2022, promosse da Consiglio d’Europa, Commissione Europea, Ministero della Cultura.

DOMENICA 25 SETTEMBRE dalle ore 14 alle ore 18 sarà possibile visitare la Torre medievale di Porta Aquileia a Udine accompagnati dall’architetto Roberto Raccanello.

La visita è gratuita e si svolgerà su più turni con cadenza ad ora intera (alle 14-15-16-17) pe run massimo di n. 10 partecipanti per turno. La visita avrà una durata di ca. 40 minuti e prevede l’accesso ai piani attraverso l’utilizzo di scale piuttosto ripide. E’ quindi sconsigliata per coloro che hanno difficoltà motorie.

La prenotazione è obbligatoria entro le 13 del 23 settembre ai seguenti contatti: 0432 288588 o info@consorziocastelli.it

sabato 24 SETTEMBRE
Acque, ghiaie e uomini | GEP
Archivio di Stato di Udine Udine (UD)

Acque, ghiaie e uomini.
Paesaggio naturale e opere d’ingegneria nelle carte del Genio civile – Sezione autonoma di Tolmezzo (1925-1933)

In occasione delle Giornate europee del patrimonio 2022 l’Archivio di Stato di Udine espone per la prima volta parte del ricco patrimonio documentario del Genio civile di Udine.

La rassegna presenta una selezione di carteggi, registri di lavoro, fotografie e disegni dal fondo della Sezione autonoma di Tolmezzo, ufficio che, tra le due guerre, ha avuto il compito di gestire la realizzazione e la manutenzione di opere idrauliche di difesa nel territorio della Carnia e del Canal del Ferro.

Una testimonianza che, sullo sfondo del difficile equilibrio tra comunità e risorse idriche, evidenzia le competenze tecniche ed artigiane dei progettisti e delle maestranze locali impegnati in una continua opera di sistemazione dei numerosi corsi d’acqua.

In un momento storico come quello attuale in cui è imprescindibile – nell’ottica di uno sviluppo sostenibile – ripensare le modalità di interazione tra uomo e ambiente, il patrimonio di esperienze e di conoscenze comunicato da queste carte costituisce una risorsa vitale per promuovere una riflessione consapevole.

sabato 24 e domenica 25 SETTEMBRE
GEP  . . . e adesso sono qui
Sede distaccata della Soprintendenza ABAP FVG Udine (UD)

Sabato 24 settembre ore 17.30 Incontro di presentazione dei protagonisti degli elaborati creativi e dei risultati della partecipazione all’iniziativa culturale del progetto. . . e adesso sono qui

  • Incontro di presentazione della rassegna di elaborati artisticidel progetto . . . e adesso sono qui
  • Saluti della Soprintendente dott.ssa Simonetta Bonomi
  • Presentazione dei protagonisti degli elaborati multimediali e dei risultati della partecipazione all’iniziativa culturale
  • Morena Maresia, Soprintendenza Archeologia Belle arti e Paesaggio del Friuli Venezia Giulia
  • interventi di: Carmine Marinucci, Presidente Associazione internazionale #DiCultHer, Direttore responsabile rivista “Culture Digitali”, Alessandro Russo, IRES Istituto di ricerche economiche e sociali Friuli Venezia Giulia, Giovanna Alborghetti, Docente e psicopedagogista, esperta di educazione interculturale, Udine, Marco Ius, Docente di Pedagogia Interculturale, Dipartimento Studi Umanistici, Università degli Studi di Trieste

Domenica 25 settembre ore 10.00 – 12.00

Apertura straordinaria di Palazzo Clabassi con possibilità di visitare la mostra con gli elaborati del progetto  . . . e adesso sono qui esposta al piano nobile. Ore 10.30 Visita guidata al laboratorio di restauro di Udine con focus di approfondimento sul restauro della scultura lignea intagliata, policroma e dorata raffigurante la Dormitio Virginis della chiesa udinese di Santa Maria di Castello

Info: MiC – GEP

Per vedere tuti i dettagli degli eventi organizzati dal Segretariato regionale e la Direzione regionale musei del Friuli Venezia Giulia in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio clicca qui