- Giro FVG - https://www.girofvg.com -

Giornata FAI d’Autunno 2019, aperture straordinarie e visite guidate a contributo libero

 

Sabato 12 e domenica 13 ottobre 2019 in tutta Italia tornano la Giornate FAI d’Autunno.
Per scoprire il nostro Paese attraverso occhi nuovi e prospettive insolite

Tanti volontari, circa 150 città e oltre 600 aperture in tutta Italia per il consueto appuntamento autunnale del FAI che invita a riscoprire i luoghi delle nostre città, troppo spesso trascurati, come palazzi, negozi storici, teatri, cortili, vicoli e giardini.

L’iniziativa, nata nel 2012, quest’anno vede il grande coinvolgimento dei FAI Giovani, gruppi spontanei di volontari che condividono la missione della Fondazione per il paesaggio, l’arte e la natura.

Un weekend in cui soffermare lo sguardo, spesso sfuggente e distratto, sulle bellezze poco conosciute e inaccessibili del nostro Paese, grazie agli itinerari tematici e alle aperture speciali proposti dal FAI – Fondo Ambiente Italiano in 250 città italiane: l’occasione saranno le Giornate FAI d’Autunno, in programma sabato 12 e domenica 13 ottobre 2019, evento realizzato dai Gruppi FAI Giovani a sostegno della campagna di raccolta fondi “Ricordati di salvare l’Italia”, attiva fino al 31 ottobre.


Torna in 260 città il weekend dedicato alla bellezza.

Da nord a sud della Penisola l’invito è di lasciarsi sorprendere dalla ricchezza del patrimonio diffuso italiano, scoprendo con occhi curiosi e da prospettive insolite in  700 luoghi in tutte le regioni. Per l’occasione, 3.800 volontari – appartenenti soprattutto ai Gruppi FAI Giovani – accompagneranno gli italiani lungo 150 itinerari a tema, da percorrere liberamente, che vedranno l’apertura di luoghi solitamente non visitabili o poco valorizzati – palazzi, chiese, castelli, aree archeologiche, giardini, architetture industriali, botteghe artigiane, musei, fari ma anche interi quartieri e borghi – raccontati con lo spirito entusiasta che caratterizza i giovani.

La Giornata FAI d’Autunno in Friuli Venezia Giulia

21 visite straordinarie in 7 località:

Cormons (GO),
Pasiano di Pordenone (PN),
Martignacco (UD),
San Pietro al Natisone (UD),
Gemona del Friuli (UD),
Sedegliano (UD)
Trieste

 

(clicca sul nome del bene aperto per leggere tutte le informazioni e gli orari di apertura)

Provincia di Gorizia

In provincia di Gorizia l’apertura di Villa Locatelli nella Tenuta di Angoris, a cura del Gruppo FAI Giovani di Gorizia.
La storica dimora di inizio XVII secolo, testimone e custode del passato di questa terra, sarà visitabile domenica dalle 10:30 alle 18:00, con ultimo ingresso alle 17:30.

Ti potrebbe interessare anche...  Trieste Spring Run: Mezza maratona, Family run, Spring young, Corsa dei cosplay e in maschera

(clicca sul nome del bene aperto per leggere tutte le informazioni e gli orari di apertura)

Cormons, Tenuta di Angoris – Villa Locatelli

 

Vedi il pdf con tutti i dettagli dei beni aperti in provincia di Gorizia

 

Provincia di Pordenone

In provincia di Pordenone le aperture si svolgeranno nel Comune di Pasiano di Pordenone all’interno dell’itinerario “Ville Venete e curiose sorprese” grazie al Gruppo FAI Giovani di Pordenone e agli Apprendisti Ciceroni.
I beni saranno visitabili a fronte di un contributo libero a partire da 5 euro.
I visitatori potranno apprezzare 8 siti:
Villa Cavazza Querini distinta in ala est (apertura sabato e domenica 10:00 – 17.00, con ultimo ingresso 16:30. Ingresso riservato solo agli iscritti FAI fino a esaurimento posti), corpo centrale (domenica 10:00 – 17.00, ultimo ingresso 16:30), e ala ovest (apertura sabato e domenica 10:00 – 17.00, con ultimo ingresso 16:30).
Villa Gozzi (apertura sabato e domenica 10:00 – 17.00, con ultimo ingresso 16:30);
Villa Luppis (apertura sabato e domenica 10:00-12:00/14:00-17.00, con ultimo ingresso 11:30 e 16:30);
il Museo della Radio Antica (apertura sabato e domenica 10:00 – 17.00 con ultimo ingresso 16:30);
il Tempio Sikh Gurudwara Guru Nanak Dev Ji (apertura sabato 14:00 – 17.00 e domenica 15:00 – 17.00, entrambe con ultimo ingresso 16:30); e la Centrale Idroelettrica Claber (apertura domenica 11:00-12:30, con ultimo ingresso alle 12:00, e 14:00-15:30, con ultimo
ingresso alle 15:00. Riservato a soci FAI).

 

(clicca sul nome del bene aperto per leggere tutte le informazioni e gli orari di apertura)

Pasiano di Pordenone – Villa Luppis

Pasiano di Pordenone – Villa Gozzi

Pasiano di Pordenone – Tempio Gurudwara Guru Nanak Dev Ji

Pasiano di Pordenone – Museo della Radio Antica

Pasiano di Pordenone – Centrale idroelettrica Claber

Ti potrebbe interessare anche...  Gas e luce: bollette più leggere da questo trimestre

Pasiano di Pordenone – Villa Querini (Ala Centrale)

Pasiano di Pordenone – Villa Querini (Ala Nord-Ovest) – Ca’ Settecento

Pasiano di Pordenone – Villa Querini (Ala Nord-Est)

 

Vedi il pdf con tutti i dettagli dei beni aperti in provincia di Pordenone

 

 

Provincia di Trieste

A Trieste, le aperture, a cura del Gruppo FAI Giovani di Trieste, seguiranno il percorso “Viaggio tra le vicende storiche delle dimore del Borgo Giuseppino” e riguarderanno 3 siti:
Palazzo Brambilla Morpurgo in Largo Papa Giovanni XXIII n.6 (sabato: 10:00 – 13:00 e domenica: 16:30 – 18:30),
Palazzo Vescovile o Palazzo Vicco in via Cavana n.16 (unica visita alle 11:00 riservata ai soli iscritti FAI su prenotazione a Trieste@faigiovani.fondoambiente.it, posti limitati) e
Palazzo Vivante in Largo Papa Giovanni XXIII n.7 (sabato e domenica: 10:00 – 17:00), dove ci sarà la possibilità di visite in sloveno sabato e domenica alle ore 11 su prenotazione all’indirizzo email trieste@faigiovani.fondoambiente.it.

 

(clicca sul nome del bene aperto per leggere tutte le informazioni e gli orari di apertura)

Trieste –  Palazzo Brambilla Morpurgo

Trieste – Palazzo Vivante

Trieste – Palazzo Vescovile (Palazzo Vicco)

Vedi il pdf con tutti i dettagli dei beni aperti in provincia di Trieste

 

Provincia di Udine

In provincia di Udine le aperture si svolgeranno a Martignacco, San Pietro al Natisone, Gemona del Friuli e Sedegliano.

A Martignacco, a cura della Delegazione di Udine, le aperture seguiranno l’itinerario “Appena fuori città tra parchi e ville a Martignacco” e focalizzeranno l’attenzione su tre beni:

Villa Deciani
Villa Italia (fraz. Torreano) 
Villa Stringher.
Le visite avranno luogo domenica 13 con orario 10.30-13.00 e 14.00-17.00, con ultimo ingresso alle 16:45.

A San Pietro al Natisone, a cura del Gruppo FAI di Cividale del Friuli, le aperture seguiranno l’itinerario “La Slavia veneta (o friulana): una realtà da riscoprire” e focalizzeranno l’attenzione su due beni:
la Chiesetta votica di San Bartolomeo e
il Museo Multimediale Sloveno.
Le visite avranno luogo domenica 13 con orario 10.00-13.00 e 15.00-18.00.

Ti potrebbe interessare anche...  Con MSC FANTASIA al via la stagione la stagione crocieristica

A Gemona del Friuli, a cura del Gruppo FAI di Gemona del Friuli, le aperture seguiranno l’itinerario “Il Cima ritrovato: la Chiesa della Beata Vergine delle Grazie e i tesori di Palazzo Elti” e focalizzeranno l’attenzione su due beni:
la Chiesa della Beata Vergine delle Grazie (apertura domenica 10:00-13:00/14:00/18:00) e
il Museo Civico Palazzo Elti Forte di Monte Ercole (apertura domenica 10:00-13:00/14:30/18:00).

A Sedegliano, a cura della Delegazione di Udine con la collaborazione del Gruppo FAI Spilimbergo, viene proposto l’itinerario “I tesori nascosti di Gradisca di Sedegliano” alla scoperta di 2 beni:
la Chiesa di San Giorgio, a Gradisca di Sedegliano, e
Palazzo Venier, a Sedegliano.
Tutti i beni saranno aperti domenica 13 con orario 10.30-13:00/14:00-17.00.

(clicca sul nome del bene aperto per leggere tutte le informazioni e gli orari di apertura)

Gemona del Friuli – Museo Civico Palazzo Elti

Gemona del Friuli – Chiesa della Beata Vergine delle Grazie

Martignacco – Villa Italia

Martignacco – Villa Deciani

San Pietro al Natisone – Museo Multimediale Sloveno

San Pietro al Natisone – Chiesetta votiva di San Bartolomeo

Sedegliano – Palazzo Venier

Sedegliano – Chiesa di San Giorgio

Udine – Villa Stringher

 

Vedi il pdf con tutti i dettagli dei beni aperti in provincia di Udine

 

La Giornata FAI d’Autunno è aperta a tutti, ma un trattamento di favore viene riservato agli iscritti FAI e a chi si iscrive durante l’evento. A loro saranno dedicate visite esclusive e corsie preferenziali, perché iscriversi al FAI è un gesto civile e al tempo stesso un beneficio: conviene a se stessi e fa bene all’Italia. Diverse le aperture esclusive in Friuli Venezia Giulia e le iniziative speciali organizzate sui territori.

Per avere sempre il programma aggiornato: www.giornatefai.it; www.fondoambiente.it; tel. 02 467615399 Sul sito i luoghi aperti dal FAI, eventuali modifiche di orari, variazioni di programma in caso di condizioni meteo avverse e la possibile chiusura anticipata delle code in caso di grande affluenza di pubblico.

 

Info: Fondo Ambiente