Spettacoli, musica e rassegne

Spettacoli, musica e rassegne

#FEFF 26° Far East Film Festival 2024

 26ª edizione del Far East Film Festival (FEFF 26) a Udine
  • Data: da mercoledì 24 aprile 2024 a giovedì 2 maggio 2024
  • Luogo: Udine
  • Data inizio: 24-04-2024
  • Data fine: 02-05-2024

Da mercoledì 24 aprile 2024 a giovedì 2 maggio 2024, la città di Udine ospiterà la 26ª edizione del Far East Film Festival (FEFF 26), il più grande festival europeo di cinema asiatico.

A primavera, come ormai di consueto, si svolgerà il Far East Film Festival con i sui 9 giorni di full immersion dentro il cuore d’Oriente.
Una straordinaria opportunità per cogliere attraverso il cinema le peculiarità dell'Asia orientale.

Filmdive e divi sul red carpetincontripresentazionimostre, senza contare gli oltre 100 eventi “a tema” disseminati nel centro di Udine.
Le locations degli eventi saranno le sedi storiche del Teatro Nuovo e del Visionario.

Far East Film Festival 26, attesissimo in città dal 24 aprile al 2 maggio.

La line-up conta quest’anno 74 titoli (15 le anteprime mondiali, 24 quelle internazionali, 19 quelle europee e 13 quelle italiane) provenienti da 11 paesi.
Giovedì 2 maggio, sul palco del Teatro Nuovo, il leggendario Zhang Yimou riceverà il Gelso d’Oro alla Carriera

Il FEFF 26 esplorerà l’Asia contemporanea anche attraverso il giornalismo d’attualità (ritornano Giulia Pompili e Francesco Radicioni con Bambù), le connessioni industry Oriente-Occidente(sotto il segno di Focus Asia) e, ovviamente, gli imperdibili Far East Events che animeranno il cuore della città. 

FEFF 26: il linguaggio dei numeri e le nuove narrazioni

Il Far East Film Festival 26 si svolgerà ad Udine dal 24 aprile al 2 maggio, con un programma ricco di proiezioni, talk, eventi speciali e itinerari tematici.

Sarà una vera e propria festa del cinema asiatico che colorerà la città di Udine per 9 giorni, con oltre 100 eventi in programma.  

Il racconto del Far East Film Festival 26 inizia con il linguaggio dei numeri, che ci forniscono un quadro dettagliato di ciò che possiamo aspettarci. Quest'anno, la community fareastiana avrà l'opportunità di ammirare 79 film provenienti da 12 paesi diversi.
Tra questi, ci saranno 12 world premiere, 22 anteprime internazionali, 23 anteprime europee e 19 anteprime italiane.

Il numero degli accrediti ha registrato una crescita del 24% rispetto all'anno precedente, con un totale di 1228 unità, e oltre 250 richieste sono giunte dagli studenti di cinema provenienti da università di tutto il mondo.

Il desiderio di cercare nuove narrazioni e nuovi narratori è il cuore pulsante del Far East Film Festival.
Quest'anno, nella sua ventiseiesima edizione, il festival continuerà a esplorare gli orizzonti del cinema asiatico, documentando i cambiamenti e le nuove espressioni artistiche di un'industria in costante movimento. Giovani registi stanno portando nelle sale nuove visioni e storie locali che parlano a un pubblico globale, e il pubblico del FEFF è pronto ad accoglierle.

Il festival, edizione 26

Il Far East Film Festival 26 si apre il 24 aprile con due anteprime internazionali al femminile: "YOLO" dell'attrice comica e regista cinese Jia Ling e "Citizen of a kind" della sudcoreana Park Young-ju.
Entrambe le commedie affrontano temi contemporanei, seguendo le vicende di una giovane donna che trova nuova vita indossando i guantoni da boxe e di una mamma single che cerca di far giustizia dopo essere stata vittima di una truffa online.

Durante i nove giorni del festival, ci saranno molte opportunità per scoprire nuovi talenti cinematografici. Si attendono con particolare interesse i film di registi emergenti come il trentacinquenne hongkongese Nick Cheuck con "Time still turns the pages" e la giovane cinese Zhang Yudi con "The Midsummer’s voice".
Questi film offrono una prospettiva fresca sulle dinamiche sociali e sulle sfide dell'età adulta.

Ma il Far East Film Festival non si limita alle novità: include anche sezioni dedicate alle retrospettive.
In occasione dell'anniversario del Korean Film Archive di Seoul, verranno proiettati sette film coreani degli anni Cinquanta, mentre la sezione "Greatest Hits from 80s and 90s" presenterà 14 titoli degli anni Ottanta e Novanta.
Inoltre, saranno restaurati e presentati cinque film divenuti introvabili grazie all'opera del produttore taiwanese Chiu Fu-Sheng, tra cui il celebre "Lanterne rosse" di Zhang Yimou.

Gli eventi

Il Far East Film Festival offre anche molte opportunità per gli addetti ai lavori e il vasto pubblico. Gli eventi come Focus Asia, Ties that bind, Feff Campus e Bambù creano connessioni tra registi, produttori, distributori e giornalisti cinematografici, promuovendo lo sviluppo di progetti comuni e facilitando il dialogo sulla politica e la società dei Paesi asiatici.

Gli eventi per il pubblico includono concerti, gastronomia, arte, sport, cosplay e molto altro ancora.
Una novità del 2024 è la sezione Feff Kids, con eventi dedicati ai bambini dai 4 anni in su.

Tutti gli eventi saranno riuniti nel Feff village, il villaggio del festival, che si terrà nel parco Loris Fortuna.

Il nostro suggerimento: focus sul tatuaggio tradizionale

Tra gli eventi collaterali, segnaliamo un interessantissimo incontro con Sara Scapinello e Mita, sul tema dei tatuaggi tradizionali.

L'incontro con Sara Scapinello e Mita sulla storia dei tatuaggi tradizionali, con un focus sull'horimono giapponese, si prospetta davvero affascinante.
Il titolo "Così dall’inchiostro nacque il dragone" evoca un'immagine suggestiva che promette di immergerci nella ricca tradizione del tatuaggio giapponese.

L'appuntamento è fissato per lunedì 29 aprile alle 18.00 presso la Galleria Tina Modotti, in via Paolo Sarpi. Sarà un'occasione per esplorare la profonda connessione tra il tatuaggio e la cultura giapponese, con un focus particolare sull'horimono, una forma d'arte che ha radici antiche e richiede una conoscenza approfondita del Giappone e del suo folklore.

Durante l'incontro, ci immergeremo nel periodo Edo, un'epoca di isolamento in cui le isole nipponiche furono separate dal resto del mondo. In questo contesto, le immagini di carpe, draghi, fiori e eroi popolarono paesaggi fantastici su diverse forme d'arte, prima di trovare posto sulla pelle di coloro che le avevano sognate. Questa pratica ha attraversato i secoli, mantenendo viva una tradizione ricca di significati e simbolismi.

Sarà un'occasione unica per esplorare la bellezza e la profondità dell'arte del tatuaggio tradizionale giapponese, una pratica che continua a sfidare il passare del tempo.

Il programma

Il programma completo, con i film giorno per giorno e minuto per minuto, è disponibile qui

Il programma degli eventi collaterali invece lo trovi qui

L’immagine del FEFF 26

Anche quest’anno l’immagine che rappresenterà il festival è stata realizzata dal graphic designer Roberto Rosolin.
Ma se l’altro anno il contenuto erano degli eterei volti immaginati dall’AI, l’odierno contenuto si muove poeticamente sulla linea della metafora.
Il FEFF è una città che trabocca di vite, di storie e, certo, di cinema.
Una città fatta su misura tanto per la curiosità vorace del turista quanto per la curiosità meticolosa del viaggiatore.
La città reale, con le sue vie e le sue piazze, e la città metaforica, dove i turisti e i viaggiatori possono alzare gli occhi, sfiorare il verde di qualche albero…
Dove gli alberi crescono ancora, salire fino al vetro di una finestra e ritrovarsi magicamente altrove…  

La campagna accrediti 2024 

Da lunedì 5 febbraio a lunedì 4 marzo 2024 sarà possibile acquistare online il proprio accredito:

  • Red Panda o White Tiger (anche nella versione per gli under 26) con tariffa speciale Early Bird
  • i pacchetti Press Black Dragon (a prezzo intero)

Info: FEFF 26

Iscriviti alla nostra
newsletter per rimanere
sempre informato!

Eventi in Friuli Venezia Giulia oggi

Tutti gli eventi giorno per giorno in Friuli Venezia Giulia, trova subito quello che fa più al caso tuo tra numerose mostre d’arte, sagre, festival e appuntamenti da non perdere!

Giro
Iscriviti alla nostra newsletter