- Giro FVG - https://www.girofvg.com -

Di nuovo visitabile il Faro della Vittoria di Trieste

Riaperto al pubblico, a ingresso libero, il Faro della Vittoria di Trieste che sarà visitabile da sabato 22 maggio 2021

Dopo lunghi mesi di chiusura per l’emergenza sanitaria, sabato 22 maggio riaprirà al pubblico il Faro della Vittoria aTrieste, gestito da ERPAC FVG.

In maggio e giugno (eccetto il 2 giugno) le visite si concentreranno nei fine-settimana, il venerdì dalle 15 alle 19 e il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19, con l’obbligo di prenotazione.

Qualora si presentassero persone non prenotate e ci fossero posti disponibili, sarà consentito loro l’accesso previa compilazione del modulo di tracciabilità.
Per info e prenotazioni, info@magazzinodelleidee.it oppure telefonando allo 040/3774783 nei seguenti giorni e orari: dal lunedì al giovedì dalle 10 alle 12; venerdì e sabato dalle 17 alle 19; domenica dalle 10 alle 12.

Non si effettueranno visite guidate e sarà consentito l’accesso di massimo sette persone per volta, con l’obbligo di indossare la mascherina e di mantenere la distanza di almeno un metro anche sulle scale.
Sarà possibile utilizzare l’ascensore, ma una persona per volta, fatta eccezione per i conviventi.
La durata massima della visita sarà di 30 minuti, comprese la salita e la discesa.

Oltre che ad assolvere le funzioni di faro per la navigazione, illuminando il golfo di Trieste, svolge anche le funzioni di monumento commemorativo in onore dei caduti del mare durante la Prima Guerra Mondiale, così come testimoniato dalla iscrizione posta alla sua base “Splendi e ricorda i caduti sul mare (MCMXV-MCMXVIII)”.

IL FARO DELLA VITTORIA

ll faro della Vittoria, alto 70 metri, si erge sul colle di Gretta a 60 metri sul livello del mare sulle antiche strutture del forte austriaco Kressich del 1854.

Inaugurato nel 1927, su progetto dell’architetto Arduino Berlam, oltre a svolgere la sua funzione di guida alla navigazione notturna illuminando il Golfo di Trieste, è anche monumento commemorativo dedicato ai marinai caduti durante la Prima Guerra Mondiale, così come tetimoniato dalla iscrizione posta alla base: “Splendi e ricorda i caduti sul mare (MCMXV – MCMXVIII)”.
Il faro di Trieste è rivestito all’esterno da blocchi di pietra del Carso e dell’Istria, e sovrastato da una copula che ospita la lanterna che ha una portata media di 30 miglia.
Sull’apice della cupola si innalza la statua in rame della Vittoria Alata (opera dello scultore Giovanni Mayer) e sotto il faro si trova l’ancora del cacciatorpediniere Audace, la prima nave italiana che attraccò al porto di Trieste nel 1918 e che ha dato il nome all’omonimo molo Audace.
Dal secondo anello, aperto al pubblico, si gode uno spettacolare panorama sull’intero Golfo di Trieste e sul ciglione carsico.

ORARI

Maggio, giugno (eccetto il 2) e settembre

  • venerdì 15.00 – 19.00
  • sabato e domenica 10.00 – 13.00 e 15.00 – 19.00

Luglio e agosto (eccetto il 15)

  • da mercoledì a domenica: 10.00 – 13.00 e 16.00 -19.00

Ottobre (eccetto il 8, 9 e 10)

  • venerdì: 15.00 – 18.00
  • sabato e domenica: 10.00 – 13.00 e 15.00 – 18.00
  • dal 6 al 10: orario continuato 9.30 -17.30 (Barcolana)

Novembre

  • dal 1 al 4: orario continuato 9.30 – 16.30

Aperture straordinarie

2 giugno e 15 agosto
Orario continuato 10.00 -19.00

Ingresso gratuito

Info: Faro della Vittora