- Giro FVG - https://www.girofvg.com -

Bitcoin: Craig Wright è veramente Satoshi Nakamoto?

Craig Wright sues BCH and BTC Core developers - Cryptocurrency News

Sicuramente è stato uno dei primi a “minare” i Bitcoin – lui addirittura sostiene di essere il primissimo – e ne ha ammassati una fortuna: 1,1 milioni per un valore superiore ai 50 miliardi di dollari.

Di questo incredibile e-tesoretto la famiglia di un suo ex-socio, defunto, ne voleva la metà. Ma la corte di Miami (dove si è svolto il processo) ha dato ragione a lui.

Nel maggio 2016, Craig Wright, informatico australiano di 46 anni, aveva dichiarato di essere lui Satoshi Nakamoto, ovvero il creatore di BitCoin.

Ma la storia di questo processo al sedicente creatore dei Bitcoin, ha catalizzato l’attenzione del fisco e della scena cripto mondiale ma anche della stampa tout court. I motivi sono almeno due, ovvero l’esorbitante quantità di soldi in ballo e la faccenda legata alle origini (assolutamente misteriose) della più importante delle valute digitali.

Tornando al processo: la famiglia dell’ex-socio e amico di Wright, David Kleiman, deceduto nel 2013 cercava di ottenere metà di quegli 1.1 milioni di Bitcoin affermando che Kleiman era stato co-creatore dell’e-conio. Alla fine la corte ha però deciso in favore di Wright concedendo ai famigliari dell’informatico defunto “solo100 milioni di dollari di diritti d’autore.

I giudici non stabiliscono chi si nasconda dietro il nome di Satoshi Nakamoto, se fosse Craig Wright, Dave Kleiman o chiunque altro. La sentenza si limita a dire che in quella fase, cioè nei primi giorni di Bitcoin, Wright e Kleiman non erano partner, ecco perché la pretesa dei Kleiman non ha fondamento.

Ti potrebbe interessare anche...  Italiani e vacanze sostenibili: costi e opzioni viaggio i grandi ostacoli

Per Craig Wright, dopo la fine di questa vicenda legale iniziata da oltre 4 anni, è tempo di riprendere i progetti legati alle valute digitale.

In un video postato su Twitter, Wright ha ringraziato tutti del supporto ricevuto e ha aggiunto:

< Questo è stato un risultato molto soddisfacente, e mi sento completamente rivendicato. Ora, non ci sono più scontri, cambieremo tutto: la criptovaluta, il denaro digitale, il modo in cui deve essere. La mia invenzione originale sta tornando. Non vado da nessuna parte, sono qui per il lungo termine e sono qui per combattere. E ogni vittoria che otteniamo, ci porta più vicini a un mondo in cui il denaro digitale è usato. Non un casinò globale ma vero denaro digitale con il quale le persone e i paesi del terzo mondo fanno soldi, possiedono soldi e commerciano >

Ad ogni modo (che sia lui o meno Satoshi Nakamoto), Craig Wright è una delle persone più ricche al mondo e se il Bitcoin dovesse ancora salire di valore (come vogliono molte previsioni) potrebbe diventare anche il più ricco in assoluto anche se dalle sue parole, dette subito dopo la sentenza, non pare essere proprio questo il suo obiettivo finale.

Intervista alla Bbc del maggio 2016

Ma cosè il bitcoin? Ecco una sintesi tratta da Wikipedia (enciclopedia digitale)

 

Ti potrebbe interessare anche...  Ombrelloni: sold out in alcuni periodi su spiagge del Friuli Venezia Giulia

LA RIVOLUZIONE DEL BITCOIN ( Leonardo RaiTre – maggio 2016)