- Giro FVG - https://www.girofvg.com -

Bill Gates: Viaggi dimezzati e 30% in meno di lavoro in ufficio

 

Si è conclusa (martedì 17 novembre, ndrDeal Book, la due giorni di conferenze organizzata dal New York Times per discutere di attualità tra elezioni americane, l’ormai prossimo vaccino contro il coronavirus e lo scenario post pandemico.

Tutto improntato su una chiara visione globalista di cui il New York Times è tra i media di riferimento. Tra gli intervenuti anche il magnate Bill Gates che ha parlato di come il coronavirus cambierà radicalmente il modo in cui le persone viaggeranno e faranno affari in futuro.

I cambiamenti saranno inevitabili anche se i Paesi riusciranno a contenere completamente la diffusione della pandemia, ha previsto il co-fondatore di Microsoft Bill Gates.

Secondo Gates, le condizioni per i viaggi d’affari saranno ora fissate ad una soglia “molto alta” dal momento che lavorare da casa è molto più fattibile.

“La mia previsione contempla che più del 50% dei viaggi di lavoro e più del 30% delle ore in ufficio scompariranno”, ha avvertito il co-fondatore di Microsoft durante una conferenza organizzata dal New York Times e trasmessa online.

Secondo il magnate, viaggiare in aereo per discutere di persona semplicemente un problema cesserà di essere il più comune e la maggior parte delle aziende fisserà una “soglia molto alta” per tali viaggi di lavoro.

Tuttavia, alcune società potrebbero essere più < estreme > di altre nei loro sforzi per ridurre le riunioni di persona” ha aggiunto.

In precedenza, Twitter ha riferito che i suoi dipendenti saranno in grado di lavorare da casa o da qualsiasi altro luogo in modo permanente.

Anche altre società, come Facebook, hanno preso decisioni simili, sebbene in alcuni casi la mossa porti a tagli salariali.

Ti potrebbe interessare anche...  Giro d’Italia 2021 in tv: diretta su 9Nove, Mediaset o RAI ?

Microsoft ha annunciato ad ottobre che dopo la pandemia i suoi dipendenti potranno svolgere le loro funzioni liberamente da casa per meno del 50% della loro settimana lavorativa, purché i loro obblighi non richiedano di essere in ufficio.

Il problema resta. Con quale salario si lavorerà da casa?

Il miliardario americano, la cui Fondazione Bill & Melinda Gates è impegnata per fornire un vaccino contro il coronavirus alle persone che ne hanno più bisogno, ha notato di aver avuto anche per sè un “programma più semplice” per la pandemia e ora non viaggia per il mondo per motivi di lavoro.

In effetti il filantropo americano ha riferito di aver condotto 5 forum virtuali nel 2020 con dirigenti dell’industria farmaceutica nonostante questo tipo di incontri si svolga solitamente di persona a New York.

“Andremo in ufficio in qualche modo, faremo alcuni viaggi di lavoro, ma decisamente meno”, ha aggiunto nel tentativo di prevedere la dinamica del lavoro nel futuro.

La pandemia ha devastato la domanda globale di viaggi. Gli imprenditori prima della diffusione del coronavirus generavano la metà di tutte le entrate delle compagnie aeree statunitensi, ma solo il 30% dei viaggi era per affari, come calcolato da Airlines for America, un gruppo industriale che rappresenta la maggioranza delle compagnie aeree statunitensi.

Inoltre durante questa conferenza Bill Gates ha sottolineato che non si aspettava che la regola di indossare le mascherine nei luoghi pubblici incontrasse una tale resistenza e ha paragonato quelli che si rifiutano di indossarle ai “nudisti“.

Ripartiamo dal Futuro