- Giro FVG - https://www.girofvg.com -

Bianco&Nero 2010

Da giovedì 2 a domenica 12 settembre 2010 avrà luogo a Udine la seconda edizione di Bianco&Nero, un grande happening che darà vita a imperdibili appuntamenti che avranno come filo conduttore i colori simbolo della città, il bianco e il nero.

Il concept creativo dell’evento risiede nella scelta di declinare nei colori della città di Udine diverse forme artistiche e culturali contestualizzate nei suoi luoghi più suggestivi per promuoverne il patrimonio e al tempo stesso il modo di viverlo.

Saranno infatti grandi protagonisti della scena italiana e internazionale, come il duo Dalla e De Gregori, anteprime assolute per l’Italia, come la proiezione dell’opera restaurata del film “Metropolis” e la mostra fotografica “Sumo” di Helmut Newton, ed eventi innovativi a base di arte, musica, cinema, giornalismo, enogastronomia e fotografia, come l’esposizione degli scatti più famosi del fotografo francese Henri Cartier-Bresson e la mostra antologica dedicata a Maurits Cornelis Escher, gli ingredienti che andranno a creare il richiamo cromatico che fa da sfondo all’intera kermesse.

“Bianco&Nero è un evento di alto profilo che fa convergere appuntamenti e incontri di livello nel capoluogo friulano dando alla città il meritato lustro e garantendone la giusta visibilità” – dichiara Renzo Tondo, presidente della Regione. “Valersi del centro storico e dei suoi arredi urbani, anche meno usuali, per valorizzare una città giovane e dinamica, oltre che custode di un patrimonio architettonico e artistico di rilievo è il modo giusto per farla diventare una meta turistica di successo”.

“L’edizione 2010 di Bianco&Nero vuole essere una conferma di come la città di Udine sia capace di accogliere manifestazioni importanti che possono fungere da attrattiva per un pubblico interessato a tutte le forme della cultura e dell’arte”.

VEDI PROGRAMMA IN PDF

Mostre

Il programma di Bianco&Nero 2010 si inaugurerà in grande stile con l’allestimento di diverse mostre di illustri nomi dell’arte contemporanea che daranno vita a un percorso cittadino formato da esposizioni di alto livello.

In particolare, un’inedita esposizione di quasi 400 scatti di Helmut Newton, controverso fotografo tedesco rientrato nel gotha della fotografia per i suoi innovativi scatti di moda, sarà visitabile nella Chiesa di San Francesco dal 30 luglio. Grazie a Bianco&Nero sarà esposto per la prima volta in Italia l’insieme delle immagini che compongono il libro fotografico “Sumo”, curato dallo stesso Newton e prodotto in 10 mila copie tutte firmate dall’autore.

La seconda grande mostra avrà come sede Casa Cavazzini, futura sede della Galleria d’arte moderna, che apre i suoi battenti per Bianco&Nero con la mostra delle opere di Maurits Cornelis Escher, incisore e grafico olandese conosciuto per le sue incisioni su legno, litografie e mezzetinte.

Ti potrebbe interessare anche...  La festa per i cento anni della Scuola Mosaicisti del Friuli

Prosegue la serie delle grandi esposizioni l’allestimento in Palazzo Morpurgo della mostra fotografica “Immagini e parole” dove saranno proposti alcuni degli scatti più significativi di Henri Cartier-Bresson, uno dei più grandi esponenti del fotogiornalismo mondiale e maestro della fotografia in bianco e nero.

Ma cosa c’è di più rappresentativo del bianco&nero dell’inchiostro sulla carta? E quindi ecco che gli spazi dell’ex Mercato del Pesce, ora Galleria fotografica “Tina Modotti”, per tutta la durata della manifestazione, ospiteranno una mostra interattiva di fumetti dal tema “Supereroi in-contrastati. Tratti e personalità tra buio e luce”. Noti fumettisti italiani del calibro di Mario Alberti e Stefano Caselli, il 4 settembre, e di Giuseppe Camuncoli e Marco Checchetto, l’11 settembre, faranno vedere in tempo reale al pubblico presente come il fumetto prende vita, dallo schizzo all’opera completa.

La fotografia sarà infine declinata in bianco e nero anche dalla mostra dal titolo “Libertà va cercando, ch’è si cara”, che documenterà come in un luogo – le carceri – dove tutto sembra finalizzato alla privazione della libertà possa invece avere inizio un percorso di riabilitazione.

Cinema

Il percorso cinematografico di Bianco&Nero, invece, oltre a proporre la storia del cinema in bianco e nero attraverso le proiezioni di due film noir a sera, l’11 settembre presenterà, con una prima nazionale, l’opera appena restaurata del film di Fritz Lang, “Metropolis”, accompagnata dal vivo dalla Alloy Orchestra di Boston.

Bianco&Nero, inoltre, attingerà anche dalla cinematografia più recente per seguire, nelle sale del Visionario, un viaggio tra pellicole incentrate sulla tematica “Dark ladies: le dive in bianco e nero del cinema americano anni ’40 e ‘50” – il programma è in corso di definizione – e, per la sezione dedicata alla produzione audiovisiva, saranno presentati anche undici video in bianco e nero che si trovano accomunati da un impiego frammentato del fattore temporale e dall’utilizzo di materiali provenienti dai mass media (cinema, fumetti, internet, musica pop, televisione, videogiochi).

 


Musica

Anche gli spartiti musicali richiamano i colori dell’evento: le linee del pentagramma riempite di note su fogli a sfondo bianco. Il 4 settembre piazza Primo Maggio riconquista lo spazio per la musica e lo spettacolo, diventando il centro del grande ritorno di Dalla e De Gregori con il concerto “Duemiladieci work in progress”, un appuntamento che si preannuncia memorabile. L’alternanza del bianco e del nero nella musica rappresenta anche i tasti del pianoforte: il 7 settembre al Teatro San Giorgio ci sarà il concerto “Diurni e notturni” della pianista Jin Ju, che si è fatta conoscere in ogni angolo del mondo dopo la trionfale performance a Città del Vaticano per il Papa, mentre il 12 settembre nel loggiato di San Giovanni dodici pianoforti suoneranno insieme, accompagnati dal Coro del Friuli Venezia Giulia e da un’esibizione di danza. La proposta musicale di Bianco&Nero, incontrerà però l’interesse degli amanti dei generi musicali più vari: venerdì 10 settembre un dj set d’eccezione animerà piazza San Giacomo con il white party condotto da uno special guest. Durante i giorni dell’evento, infine, aperitivi musicali nei locali più in voga di Udine faranno ballare turisti e cittadini a ritmo di musica black&white.

Ti potrebbe interessare anche...  Anche la Sacile-Gemona tra le 26 linee ferroviarie turistiche

 

Arte

Nel corso di Bianco&Nero, inoltre, prenderanno vita anche performance ad alto impatto visivo ed emozionale: protagonisti dell’arte contemporanea saranno gli artefici di installazioni in luoghi simbolo ma anche inusuali di Udine. Dal 2 al 12 settembre piazza San Giacomo sarà il teatro di un’installazione dell’artista Tomas Saraceno, mentre Iván Navarro, che ha rappresentato il Cile alla scorsa Biennale di Venezia, farà riscoprire la Udine sotterranea con un’installazione di luci neon nei bunker di piazza Primo Maggio. Nei due interventi la dicotomia bianco&nero non è mai didascalica e si esplica attraverso il tentativo di delimitare il confine fra luce ed ombra.

Incontri

Durante tutte le giornate di Bianco&Nero Udine si animerà anche con imperdibili “Eventi di parola”, durante i quali giornalisti, opinion leader, autori e scrittori interverranno in incontri e dibattiti a tema.

Il bianco&nero in questo caso sarà rappresentato egregiamente da alcuni dei massimi esponenti della carta stampata e in particolare del Corriere della Sera. Il direttore Ferruccio De Bortoli e il giornalista e scrittore Beppe Severgnini saranno i protagonisti, in piazza San Giacomo, di due imperdibili incontri. L’8 settembre alle 21.00 Beppe Severgnini terrà una conferenza dal titolo “Cosa c’è sotto la lingua. Brevi lezioni di anatomia giornalistica”, mentre il 9 settembre alla stessa ora Ferruccio De Bortoli incontrerà Paolo Possamai, il direttore de Il Piccolo, in un dibattito dal titolo “Vero su bianco. Narrare la realtà del quotidiano”. Questi due incontri sono stati organizzati con la collaborazione della Fondazione Corriere della Sera.

Il 5 settembre alle 21.00, inoltre, il critico musicale Mario Luzzatto Fegiz terrà un incontro dal tema “Bianco e Nero: la musica tra logos e mitos”.

Attesissimo il 9 settembre al Visionario è anche Ferdinando Scianna, uno dei più noti e versatili fotografi italiani, con un incontro dal titolo “Vedo, parlo e sento in bianco e nero”.

Il 3 settembre alle 18.30 al Visionario, invece, Fulvio Irace, docente di Storia dell’architettura contemporanea alla Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano, parlerà de “La solitudine dell’archistar”.

Teatro

 

L’11 e 12 settembre ci sarà spazio anche per il teatro con il “Premio Nazionale Giovani del Teatro” dell’Accademia Nico Pepe, struttura di formazione teatrale che accoglie allievi provenienti da tutto il territorio italiano e anche da Slovenia, Croazia, Germania, Norvegia e Finlandia.

Ti potrebbe interessare anche...  7ª Marcia Kohišče, la marcia internazionale enogastronomica storica e didattica

 

Tempo libero

Anche il tempo libero troverà una sua connotazione: in piazza San Giacomo il 4 settembre, il presidente della Regione Renzo Tondo sfiderà a dama alcuni avversari in una divertente competizione in simultanea. Il 12 settembre, invece, il campione del mondo Boris Spasskij sarà il protagonista di un avvincente torneo di scacchi – il programma è in corso di definizione.

 

Enogastronomia

Per stuzzicare i palati di visitatori e cittadini, anche i grandi chef udinesi interpreteranno il tema del bianco e del nero a colpi di prelibatezze gastronomiche improntate sulle due tonalità: il raviolo bianco e nero ai funghi di Carnia e il petto d’anatra in bianco e nero sono solo alcuni piatti che si potranno degustare in abbinamento ai migliori vini della regione nel corso della raffinata cena di gala di mercoledì 8 settembre.

Bianco&Nero è organizzato dalla Regione Friuli Venezia Giulia e dall’Agenzia TurismoFVG in collaborazione con l’Associazione Bianco&Nero, Associazione Civica Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe, l’Associazione Culturale Il Villaggio, l’Associazione Culturale Vicino/lontano, Azalea Promotion, il CEC – Centro Espressioni Cinematografiche, la Federazione Dama FVG, Federazione Scacchistica Italiana – C.R. FVG, la Galleria Comunale d’Arte Contemporanea di Monfalcone, la Società Signum e l’Università degli Studi di Udine.

Le mostre sono realizzate in collaborazione con la Fondazione Helmut Newton di Berlino, la Fondazione M.C. Escher di Baarn (Olanda), la Fondazione Henri Cartier-Bresson di Parigi, Magnum Photos e Contrasto.

Bianco&Nero è sponsorizzato dalla Provincia di Udine, Camera di Commercio di Udine e Fondazione CRUP di Udine e ha il patrocinio del Comune di Udine.

VEDI PROGRAMMA IN PDF

Ingressi

È in fase di realizzazione la creazione di un abbonamento per assistere ad alcuni degli eventi di Bianco&Nero, come le grandi mostre e il concerto di Dalla e De Gregori, a un prezzo particolarmente vantaggioso. Il prezzo simbolico per le mostre fotografiche di Helmut Newton, Escher e Cartier-Bresson e la proiezione del film “Metropolis”, invece, è di 5 euro.

I biglietti di ingresso agli eventi di Bianco&Nero a pagamento (le mostre di Newton, Cartier-Bresson, Escher, la proiezione di Metropolis e il concerto di Dalla e De Gregori) sono in vendita nella sede dell’appuntamento, presso tutte le biglietterie del circuito Azalea Promotion e sul circuito online Ticket One. I biglietti per la rassegna cinematografica “Dark Ladies” saranno in vendita solo al Visionario.

Info web: Bianco&Nero