- Giro FVG - https://www.girofvg.com -

Anche gli hotel in zona rossa possono servire i pasti

ph www.scattidigusto.it

Con i chiarimenti al nuovo Dpcm, anche gli hotel in zona rossa possono servire i pasti

Il nuovo Dpcm a zone, quello cioè che ha diviso l’Italia in regioni con colore Giallo, Arancione e Rosso, necessitava di alcuni chiarimenti.
Tra le specifiche del “cosa si può fare e cosa non si può fare” ci sono anche quelle che riguardano la ristorazione.

Una risposta che fa seguito anche alla domanda degli albergatori messa nero su bianco dal presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca che chiedeva una risposta veloce.
“Gli albergatori chiedono di sapere con urgenza se e come possono fornire i pasti quotidiani ai propri ospiti, dalla prima colazione al pranzo alla cena.”

Ecco, dunque, il chiarimento: i ristoranti degli alberghi sono aperti per i clienti che vi alloggiano. Anche nelle zone arancioni e rosse.

Lo ha chiarito la Presidenza del Consiglio dei ministri nella sezione dedicata alle Faq relative al Dpcm dello scorso 3 novembre.

Per quanto riguarda la sospensione delle attività di ristorazione viene precisato che “è consentita (senza limiti di orario) la ristorazione solo all’interno dell’albergo o della struttura ricettiva in cui si è alloggiati“.

Nel caso tale servizio interno manchi, “il cliente potrà avvalersi di una ristorazione mediante asporto o mediante consegna a domicilio (eventualmente organizzata dall’albergo), nei limiti di orario consentiti, con consumazione in albergo”.

 

La faq relativa alla staycation, cioè alla possibilità di far cenare gli ospiti dell’albergo che dispone di un ristorante, è questa.

La sospensione delle attività di ristorazione disposta nelle zone c.d. arancioni e rosse, si applica anche ai ristoranti negli alberghi con riferimento ai clienti ivi alloggiati? È possibile per i clienti degli alberghi consumare i pasti presso ristoranti esterni convenzionati?

I ristoranti degli alberghi sono aperti per i clienti che vi alloggiano, anche nelle zone arancioni e rosse.

Ti potrebbe interessare anche...  Nuova ordinanza in Friuli Venezia Giulia: dal 24 novembre vietati caffè per strada e allenamenti dilettanti. Ecco cosa si può fare e cosa no

Quindi è consentita (senza limiti di orario) la ristorazione solo all’interno dell’albergo o della struttura ricettiva in cui si è alloggiati.

Qualora manchi tali servizio all’interno del proprio albergo o della propria struttura ricettiva il cliente potrà avvalersi di una ristorazione mediante asporto o mediante consegna “a domicilio” (eventualmente organizzata dall’albergo), nei limiti di orario consentiti, con consumazione in albergo.