- Giro FVG - https://www.girofvg.com -

27. Festa della zucca – Venzone (UD)

26 Ottobre 2019a27 Ottobre 2019

Sabato 26 e domenica 27 ottobre 2019 arriva a Venzone (UD) la Festa della zucca, giunta quest’anno alla sua 27. edizione.

La Festa della Zucca è una manifestazione quasi unica per la sua maniera un po’ goliardica di interpretare le antiche cronache della Terra di Venzone e tra intrattenimento, buona cucina, rievocazioni storiche e folclore anima Venzone il quarto finesettimana di ottobre di ogni anno.

Per il centro storico della cittadina medievale ecco allora sbucare come per incanto – come usciti da una fiaba o, se si preferisce, da un libro di storia – musici e giocolieri, mangiafuoco, nobildonne e cavalieri.
E personaggi come il Sindaco della Zucca ed i membri della Sacra ArciConfraternita della Zucca, i terribili armigeri, il ciarlatano ed il mendicante, il rustico con i pennuti e tanti altri. Ma al centro di tutto c’è sua maestà la zucca.

Zucche dappertutto

Zucche dappertutto: in piazza, nelle vetrine, nelle locande e taverne, sulle bancarelle, zucche condite in ogni salsa, in grado di soddisfare anche il palato più curioso ed esigente. Zucche di ogni forma e dimensione, poi addirittura misurate con quell’estemporaneo marchingegno che è lo zuccometro.

Non basta: c’è anche il concorso dei preziosi (e spesso dimenticati) ortaggi: zucche intagliate o decorate in mille maniere, tanto da diventare delle vere opere d’arte.
Un premio particolare va alla più pesante: si sono avute zucche di oltre 450 kg!.

E questo fino all’imbrunire di una giornata medievale senza pari: l’arrivo delle tenebre non fa altro che dare un ulteriore tocco di antico fascino alle manifestazioni. Rischiarati dalle fiaccole e torce, gli appuntamenti ci riportano indietro nei secoli, ai tempi del Patriarca Bertrando, dello splendido Medioevo venzonese e di tanti personaggi sepolti sotto pagine di storia che questa manifestazione ha contribuito a farci riscoprire ed apprezzare. In fin dei conti, ci aiuta a capire meglio anche noi stessi.

Cortili come taverne

I cortili dei palazzi principali, che durante l’anno sono comunque tutti visitabili, divengono le Taverne: i locali in cui vengono offerte le pietanze (una ventina circa) a base di zucca. Osti e camerieri in costume servono i cibi in cocci e scodelle di legno e di pane (per il minestrone), alcuni ricavati da ricette medioevali. Lungo le vie le bancarelle offrono decine di tipi di dolci, pane, focacce, plum-cake, crostate, grissini esclusivamente a base di zucca. Alla base di tutto comunque l’opera generosa dei 350 volontari.

PROGRAMMA DELLA 27. FESTA DELLA ZUCCA

Nelle giornate medioevali si potranno degustare cibi, pietanze e dolci a base di zucca, vini e piatti medioevali, distribuiti nelle taverne e dalle bancarelle sparse per vicoli e corti.

SABATO 26 OTTOBRE:

13.00: Apertura delle taverne

15.00: Corporazioni di Arti e Mestieri medioevali, dimostrazioni di antichi mestieri lungo le vie del borgo fortificato medioevale

16.00: Inizio spettacoli ed animazioni medievali nel Centro Storico

17.30: “Cucurbita felix in taberna”, serata medioevale in alcune taverne, allietati da musici, giocolieri e cantastorie, degustazione di piatti a base di zucca

21.00: spettacoli di giocolieri e mangiafuoco nelle corti e lungo le vie

23.00: chiusura taverne

DOMENICA 27 OTTOBRE:

10.00: Esposizione-concorso delle zucche, con premi per la più pesante e per la più lunga, per le meglio decorate e per le migliori composizioni, premi particolari per le zucche decorate e intagliate dai bambini

11.30: Ricevimento delle delegazioni di Preding (A), Starse (SLO), ed altre eventuali presso la Porta di San Genesio

12.30: Elezione dell’Arciduca della Zucca secondo l’antico cerimoniale di Preding

13.30: Premiazione del concorso delle zucche

14.30: Grande Festa Medioevale. Nell’incantevole magia del Centro Storico illuminato dalle torce e dalle fiaccole e popolato da nobili, dame e cavalieri, osti e tavernieri, bottegai e mercanti, accompagnati dai cortei storici, allietati dalle musiche e dalle danze medioevali, rapiti dalle evoluzioni di giocolieri e acrobati, mangiafuoco e mangiaspade, si vive un giorno da fiaba del 1400

18.00: accensione delle torce e delle fiaccole

19.30: spettacolo di chiusura di giocolieri e mangiafuoco in piazza

20.00: chiusura taverne

 

Nelle giornate medioevali si potranno degustare cibi, pietanze e dolci a base di zucca, vini e piatti medioevali, distribuiti nelle taverne e dalle bancarelle sparse per vicoli e corti.

 

INFORMAZIONI GENERALI

PARCHEGGI E BUS NAVETTA:

Durante tale manifestazione si consiglia, comunque, di preferire il trasporto pubblico ferroviario le cui indicazioni vengono fornite qui di seguito.

In occasione della Festa della Zucca, lungo la S.S. 13 Pontebbana verranno istituiti dei parcheggi temporanei segnalati e gestiti da personale volontario.

Lungo la S.S. 13 Pontebbana, parcheggi segnalati e gestiti da apposito personale, per circa 8 km a cavallo del Centro Storico (preferibile arrivare quindi da nord, dove si trovano gli spazi più grandi).
Parcheggi riservati ai disabili nei pressi del Centro Storico.
Parcheggi riservati ai camper lungo la S.S. 13 Pontebbana (capienza media circa 800-1000 mezzi complessivi), con il servizio di bus navetta da e per la manifestazione.
Parcheggi riservati ai #pullman, con carico e scarico persone nei pressi della manifestazione e successivo parcheggio.

Un servizio di bus navetta gratuito collegherà questi parcheggi con il Centro Storico nelle giornate di
– sabato dalle 13.00 alle 23.00
– domenica dalle 10.00 alle 21.00.

Tutti i parcheggi sono gratuiti e senza limiti di tempo.

ACCESSI:

Si consiglia, qualora si verificassero già rallentamenti o code in arrivo, per chi arriva in autostrada A23 l’accesso da nord (uscita di Carnia-Amaro e proseguire in direzione Udine, Venzone si trova a 8 km dall’uscita) invece che l’uscita di Gemona-Osoppo.

TRASPORTI PUBBLICI – VIABILITÀ – TRENI SPECIALI

Un ulteriore importante aspetto della manifestazione è la possibilità di raggiungere la Festa della Zucca mediante l’utilizzo dei mezzi pubblici ed in particolare del treno.
La stazione dista solamente 250 metri dal Centro Storico, ove ha luogo la manifestazione.
Sono stati sempre interessanti i risultati ottenuti negli ultimi anni, in collaborazione con Trenitalia: sulla linea Udine-Carnia-Tarvisio vengono realizzate normalmente più di 10 corse treni-speciali giornaliere, oltre al solito traffico ferroviario previsto in orario.

Sulla linea Udine-Carnia-Tarvisio vengono realizzate normalmente più di 10 corse treni-speciali giornaliere, oltre al solito traffico ferroviario previsto in orario. 

Ai treni speciali si aggiungono fermate aggiuntive a Venzone, su treni che normalmente non si fermano.
Queste si sommano al servizio ferroviario previsto dal programma Trenitalia.

Domenica 27 ottobre tornerà inoltre il “Treno storico della Zucca”: un viaggio speciale da Trieste a Venzone, su carrozze degli anni ’30 “Centoporte” trainate dalla splendida locomotiva a vapore Gr. 728, unico esemplare in Italia.
Vedi tutte le informazioni sul Treno storico della Zucca cliccando qui

 

CICLOTURISTI:

In base alle condizioni meteo è possibile raggiungere Venzone anche in bicicletta, lungo la ciclovia Alpe Adria, oppure con la ciclabile Venzone-Gemona.
Per questioni di afflusso e di presenze non è possibile girare con la bici al seguito all’interno della manifestazione.
Si può lasciare la bicicletta in uno degli appositi parcheggi allestiti dall’organizzazione.

 

Info: Pro Venzone – FB – Tel 0432 985034