- Giro FVG - https://www.girofvg.com -

16. Giornata nazionale del trekking urbano – percorsi e visite guidate gratuite, in tutta Italia

Cividale del Friuli e Palmanova tra le 48 città italiane che partecipano alla Giornata nazionale del Trekking Urbano: percorsi e visite guidate gratuite, spesso gratuite, per sostenere il turismo lento.

La XVI Giornata Nazionale del Trekking Urbano è in programma giovedì 31 ottobre 2019 in 48 città italiane. Per l’occasione sarà possibile scoprire gli angoli più belli e gli scorci più suggestivi dei centri storici del nostro Paese a passo di trekking tra cibo, arte e paesaggi.

In occasione dell’anno del Turismo Lento, il tema della XVI Giornata Nazionale del Trekking Urbano è: Lenti Sussurri di Acqua e di Storia.

In Friuli Venezia Giulia hanno aderito la città stellata di Palmanova (UD) e la città ducale di Cividale del Friuli (UD), e nella cittadina longobarda le visite si terranno anche domenica 3 novembre.

VEDI LE INFORMAZIONI SUGLI ITINERARI IN TUTTA ITALIA

Nel dettagli le informazioni sulla Giornata del Trekking Urbano in regione.

Palmanova

PALMANOVA UNDERGROUND

Palmanova rappresenta una Città fortezza ideale, con la sua forma di stella a nove punte è uno dei più importanti modelli di architettura militare in età moderna.
Costruita da Venezia nel 1593 con l’intento di contrastare gli Asburgo e i Turchi presenta ancora oggi la sua intatta struttura fortificata costituita da tre cerchie difensive e un tessuto urbano disposto su assi radiali.
Il numero e le dimensioni dei suoi bastioni furono determinati in base alla gittata dei cannoni del tempo. Partendo dalla Loggia della Gran Guardia che si affaccia sulla Piazza Grande, inizia il cammino a passo di trekking alla scoperta della fortezza nascosta.

La passeggiata prevede l’attraversamento di Porta Udine, uno dei tre accessi monumentali alla città, proseguendo verso il Parco dei Bastioni dove è possibile osservare la perfetta geometria delle strutture difensive ed in particolare visitare le gallerie, un tempo utilizzate dalle milizie per occultare gli spostamenti delle truppe e per difendere la fortezza.
Tutta la cinta bastionata di Palmanova è percorsa nel sottosuolo da un sistema di gallerie, alcune delle quali tuttora percorribili. L’itinerario prevede l’attraversamento della galleria veneziana del rivellino detta di “contromina”, che fu realizzata dal Provveditore Generale Girolamo Corner nel 1675.
Le gallerie cosiddette, costruite nella seconda cinta fortificata (rivellini), all’occorrenza potevano essere “minate” e fatte esplodere, per danneggiare i nemici in avvicinamento.

Il suggestivo percorso nelle vie militari di Palmanova continua con la visita al baluardo Donato e alla sua sortita.
Agli angoli di ogni baluardo, denominati “orecchioni” erano presenti due logge per i soldati.
Quella collocata sul lato sinistro era dotata di una rampa di sortita, utilizzata per i movimenti delle milizie a cavallo e per le truppe munite di picche lunghe fino a 6 metri.

Al termine della visita si ritorna all’interno della città attraverso Porta Cividale.

È richiesta la prenotazione all’InfoPoint Palmanova di PromoTurismoFVG (Tel. 0432 924815 – info.palmanova@promoturismo.fvg.it)

INFO PERCORSO:
Tempo di percorrenza: 2,30 ore circa
Lunghezza: 3 km
Difficoltà: media
Punto di partenza: Loggia della Gran Guardia, Piazza Grande, 1
Orario di partenza della visita guidata: ore 14.30

PER INFORMAZIONI:
Ufficio Turistico di Palmanova, Borgo Udine, 4
Tel: 0432 924815 – info.palmanova@promoturismo.fvg.it

Comune di Palmanova – Ufficio Cultura
Piazza Grande, 1
Tel. 0432 922131
www.comune.palmanova.ud.it

Cividale del Friuli

CIVIDALE DEL FRIULI, TRA BREZZE E BELLEZZE

“Voi, lì sopra che sostate
a mirar le mie bellezze
il saluto mio degnate,
non vi fo’ svenevolezze,
non inchini o baciamano
ma vi dono le mie brezze
e un saluto friulano”

Olivo (Oliviero Pielci), Il saluto del fiume

Sono le parole del poeta, all’anagrafe Oliviero Pielci, per i cividalesi semplicemente Olivo, a porgere il saluto di benvenuto ai visitatori che desiderano passeggiare e ammirare le bellezze di Cividale del Friuli, attraversata dal fiume Natisone.

Accompagnati dalle parole scritte di chi nella città ducale un tempo ci è vissuto e dalle voci di chi la ama oggi, percorreremo le sue famose strette, attraverseremo le sue piazze eleganti, varcheremo i cancelli di palazzi storici, sosteremo sul Ponte del Diavolo, ci specchieremo nelle acque del Natisone e, infine, ci fermeremo accanto all’alto pennone di piazza Duomo, crocevia delle brezze che, portate dal fiume, rinfrescano la bella Cividale, diffondendo tra le sue vie il profumo dolce delle gubane e degli strucchi appena sfornati.

INFO PERCORSO:
Tempo di percorrenza: 2 ore e 30’ circa
Lunghezza: 3,5 km circa
Difficoltà: medio-bassa (presenza di piccoli dislivelli e di scalini)
Punto di partenza: Sportello Informacittà, piazza Paolo Diacono, 10
Orario di partenza: ore 10 e ore 15

3 diversi percorsi

Giovedì 31 Ottobre ore 10.00:
– tempo di percorrenza: cc. 2 ore e 30 minuti
– lunghezza: cc 3,50 km
– difficoltà: medio-bassa (presenza di piccoli dislivelli e scalini)

Giovedì 31 Ottobre ore 15.00:
– tempo di percorrenza: cc. 2 ore e 30 minuti
– lunghezza: cc 3,50 km
– difficoltà: medio-bassa (presenza di piccoli dislivelli e scalini)

Domenica 3 Novembre ore 10.00:
– tempo di percorrenza: cc. 2 ore e 30 minuti
– lunghezza: cc 3,50 km
– difficoltà: medio-bassa (presenza di piccoli dislivelli e scalini)

Ritrovo presso lo Sportello Informacittà di Piazza Paolo Diacono 10 – almeno 15 min. prima.

Si consiglia abbigliamento e scarpe comode.

È RICHIESTA LA PRENOTAZIONE
Per la visita guidata è prevista una quota di partecipazione per il biglietto d’ingresso ai musei e siti a pagamento inseriti lungo il percorso.

PER INFORMAZIONI:
Sportello Informacittà di Cividale del Friuli, piazza Paolo Diacono, 10 – 33043 Cividale del Friuli (UD)
Tel: 0432 710460 – informacitta@cividale.net
www.cividale.net

Il trekking urbano permette di scoprire le città d’arte italiane senza rinunciare a momenti di attività fisica all’aria aperta.
I benefici del trekking per la salute sono numerosi a partire dalla tonificazione dei muscoli.

Camminare a passo sostenuto per almeno 20 minuti consente, inoltre, di bruciare circa 150 kilocalorie; di allontanare i rischi legati a ipertensione e osteoporosi e di curare le conseguenze della vita sedentaria come stress, ansietà e depressione.
Permette, inoltre, di migliorare nel complesso il quadro metabolico riducendo il rischio cardiovascolare.

Gli itinerari proposti dalle 59 città che hanno aderito alla XIII Giornata Nazionale del Trekking Urbano hanno una durata media che varia da una a quattro ore, consentendo a chi li percorre di bruciare da un minimo di 450 kilocalorie (percorso di un’ora) a un massimo di 1.800 kilocalorie (percorso di quattro ore) per volta.
In più è un evento rivolto a tutti senza bisogno di una preparazione fisica particolare.
I percorsi, infatti, sono pensati per famiglie con bambini, ragazzi giovani e persone meno allenate.

 

Info: Trekking Urbano