- Giro FVG - https://www.girofvg.com -

13. Enoarmonie. Degustare la musica, ascoltare il vino

27 Gennaio 2019 16:00a14 Aprile 2019 16:00

Musica di qualità e degustazioni dei migliori vini della regione.
Rapporti tra la grande musica da camera e i migliori vini  della nostra terra.

Ben 10 appuntamenti previsti nel cartellone, da domenica 27 gennaio 2019 fino a domenica 14 aprile 2019.

 

Domenica 27 gennaio, ore 18:00
Ruttars di Dolegna del Collio, Tenuta Jermann
Concerto Inaugurale
… per la Giornata della Memoria

Germany melting pot
Mi-Sa Yang, violino
David Briatore, viola
Vladimir Mendelssohn, viola
Frieder Berthold, violoncello
Harada Mitsugu, contrabbasso
Andrea Rucli, pianoforte

enorelatore Valentina Lo Surdo 

Musiche di F. Schubert, M. Bruch, Mendelssohn

Sinestesie con i vini dell’Azienda Jermann

 

Domenica 10 febbraio, ore 17.00
Bottenicco, Villa de Claricini

Iberia
Joaquìn Palomares, violino
Albert Giménez, pianoforte

enorelatore Arturo Stalteri 

Musiche del repertorio e della tradizione popolare spagnola

Sinestesie con i vini dell’Azienda de Claricini

 

Domenica 17 febbraio, ore 18.00
Corno di Rosazzo, Villa Nachini Cabassi

Dejan Bogdanovic, violino
Gabriele Maria Vianello, pianoforte

enorelatore Luca Damiani 

Musiche di C. Franck, Ysaye-Chopin  e P. I. Čajkovskij

Sinestesie con i vini del del Gruppo Viticoltori dei Colli Orientali

 

Domenica 24 febbraio, ore 18.00
Cividale del Friuli, Auditorium della Scuola “Elvira e Amalia Piccoli” 

Bach versus Jazz
Alba Music Festival Ensemble
Giuseppe Nova, flauto Andrea Bacchetti, pianoforte

Giorgio Boffa, contrabbasso
enorelatore Alex Cammarano

Musiche di J. S. Bach, C. Bolling, Bernstein

Sinestesie con i vini dell’Azienda Cascina Pugnane di Castiglione Falletto (CN)

 

Domenica 3 marzo, ore 18.00
Cormons, Sala Civica del Comune 

Alessandra Ammara, pianoforte

enorelatore Roberto Prosseda

Ti potrebbe interessare anche...  Dal 15 giugno la riapertura di discoteche e centri termali. I cinema dall'11 giugno

Musiche di D. Scarlatti, I. Albeniz, Debussy, A. Scriabin

Sinestesie con i vini dell’Enoteca di Cormons

 

Domenica 10 marzo, ore 18.00
Gorizia, Sinagoga di Gorizia  (via G.I. Ascoli 19)

Nicola Bulfone, clarinetto
Valentino Zucchiatti, fagotto
Andrea Rucli, pianoforte

enorelatore Valerio Corzani 

Musiche di L. van Beethoven, N. Glinka, Mendelssohn

Sinestesie col vino Kosher dell’Azienda Colutta

 

Domenica 17 marzo, ore 18.00
San Martino al Tagliamento, Azienda Pitars

Bozen Brass Ensemble

enorelatore Fabrizio Scipione

Musiche di autori vari e del repertorio tradizionale altoatesino

Sinestesie con i vini dell’Azienda Pitars

 

Domenica 24 marzo, ore 18.00
Case di Manzano, Villa Romano

Orchestra da Camera
Ferruccio Busoni
Elisso Gogibedashwili, violino
Massimo Belli, direttore

enorelatore Angelo Foletto

Musiche di A. S. Arensky, E. Chausson, de Sarasate, E. Grieg

Sinestesie con i vini dell’Azienda Ronchi di Manzano

 

Domenica 31 marzo, ore 18.00
San Giovanni al Natisone, Auditorium M. F. Zorutti

Lev Bogino, violino
Konstantin Bogino, pianoforte

enorelatoreMarco Mauceri                               

Musiche di L. van Beethoven, A. Dvorak

Sinestesie con i vini dell’Azienda Cantarutti Alfieri

 

Domenica 7 aprile, ore 19.00
Mossa, Sala Don Bosco  (via 24 maggio) 

Davide Cabassi, pianoforte

enorelatore Guido Barbieri

Musiche di L. van Beethoven, F. Chopin

Sinestesie con i vini delle Aziende agricole Zorzenon, La Ginestra e della Cantina Turus Simone

 

Domenica 14 aprile, ore 11.00
Manzano, Abbazia di Rosazzo 

Irene Veneziano, pianoforte

enorelatore Umberto Berti

Musiche di M. Mussorsky, F. Chopin

Sinestesiecon i vini dell’Azienda Livio Felluga

 

Ingressi:

concerto inaugurale 
interi – euro 15,00
ridotti – euro 12,00

gli altri appuntamenti
interi – euro 10,00
ridotti – euro 8,00
Soci Gaggia, Slowfood e studenti dei Conservatori

Ti potrebbe interessare anche...  Nulla è perduto - Illegio, Tolmezzo (UD)

 

 

 

“Enoarmonie” inaugura la 13. edizione domenica 27 gennaio 2019 alle ore 18:00, alla tenuta dell’azienda Jermann, a Ruttars di Dolegna.

La Giornata della Memoria sarà il magnete degli abbinamenti e delle sinestesie proposte da Valentina Lo Surdo, voce tra le più apprezzate della terza rete radiofonica Rai. Il concetto di memoria, infatti, sarà esteso al doveroso e affettuoso ricordo dei genitori di Silvio Jermann, entrambi mancati, alla fine dello scorso anno, dopo una lunga e laboriosa vita.

Il programma della serata offrirà uno spaccato della cultura tedesca, melting pot di più tradizioni, fra le quali – e non certo ultima – quella ebraica. In repertorio il grande sestetto per pianoforte e archi di Felix Mendelssohn e il celebre quintetto “Die Forelle” di Franz Schubert, la cui esecuzione sarà affidata a un gruppo internazionale di talenti: sul palco la violinista coreana Mi-Sa Yang, David Briatore e Vladimir Mendelssohn alla viola, il violoncellista Frieder Berthold, Harada Mitsugu al contrabbasso e Andrea Rucli al pianoforte.

Nomi di spicco, insomma, per dare vita a uno dei tipici laboratori cameristici curati dalla Gaggia, che spesso propone repertori inusuali. I vini che si potranno degustare in abbinamento alle musiche saranno prodotti dall’azienda Jermann, da decenni leader del settore vitivinicolo in Friuli e all’estero: in assaggio il 65 Bruna e Angelo 2010 (i nomi dei genitori di Silvio Jerman), il Traminer Aromatico 2017 e il Blau & Blau 2015.

Per la prima volta nella storia del festival, inoltre, ci sarà un concerto enoarmonico nella splendida Sinagoga di Gorizia, dove Valerio Corzani (Radio 3RAI) collegherà le musiche presentate al vino kosher dell’azienda Colutta.

Ti potrebbe interessare anche...  Ciclovia Alpe Adria: entro il 2020 appaltati i lavori Moggio-Venzone

Un ulteriore esordio sarà accolto dalla Sala civica di Cormons, dove Roberto Prosseda e sua moglie Alessandra Ammara, entrambi fra i più quotati pianisti italiani, si alterneranno alla tastiera in contemporanea alla degustazione dei vini scelti dall’enoteca di Cormons.

A Cividale infine, al Centro San Francesco, sarà proposto un binomio interessante: il programma – eseguito, fra gli altri, dal pianista Andrea Bacchetti – spazierà da Bach fino alle piacevolissime composizioni jazzate di Claude Bolling, abbinate ai  prestigiosi cru dell’Azienda Cascina Pugnane di Alba.

INGRESSO 
INTERO 15,00  
RIDOTTO € 12,00 SOCI GAGGIA,  STUDENTI DEI CONSERVATORI

 

Info: Associazione Sergio Gaggia